The Witcher, un ex produttore della serie: “Alcuni sceneggiatori disprezzano i libri”

The Witcher netflix
The Witcher
ideata da Lauren Schmidt
Netflix
Disponibile su Netflix

La notizia dell’addio di Henry Cavill alla serie di The Witcher dopo la terza stagione ha colpito i fan come un fulmine a ciel sereno, e ha sollevato qualche interrogativo circa le reali motivazioni per cui l’attore ha deciso di abbandonare un ruolo per il quale ha lottato tanto, da vero fan dei romanzi e dei videogiochi. Certo, gli impegni cinematografici (come il ritorno nei panni di Superman per i film DC Studios) potrebbero rappresentare una motivazione valida, ma lavorare per il cinema non impedisce di lavorare anche per una serie streaming.

Ecco quindi che in molti stanno rispolverando una videointervista ufficiale in cui Cavill auspicava che la serie puntasse verso una maggiore fedeltà ai romanzi di Andrzej Sapkowski nella terza stagione (che all’epoca era in fase di scrittura):

Per essere fedele ai romanzi, penso che si potrebbe esplorare maggiormente il rapporto con Nenneke. Ovviamente vorrei lavorare di più con gli altri Witcher, ma dipende da cosa ci permette di fare la storia. Sono un grande fan dei libri e vorrei che rimanessimo fedeli ad essi, assicurandoci che la storia non venisse sporcata da troppe deviazioni o questioni marginali.

Qualche giorno fa Beau DeMayo, produttore e sceneggiatore di alcuni episodi della serie (ha prodotto due episodi e scritto una storyline della prima stagione, e scritto il secondo episodio della seconda stagione), si è scagliato contro il team della serie spiegando che alcuni sceneggiatori non apprezzavano i libri e i romanzi. Come riportato da The Direct, in alcuni interventi sulle sue Instagram Stories relativi alla serie Disney+ di X-Men 97 DeMayo ha “vuotato il sacco”:

Ho lavorato a una serie, The Witcher, in cui alcuni sceneggiatori non erano fan, o addirittura disprezzavano i romanzi e i videogiochi (li prendevano perfino in giro). È la ricetta giusta per un disastro e per demoralizzare il team. I fan sono la cartina di tornasole, ed è la loro reazione che ti fa capire che ne è valsa la pena. Bisogna rispettare il materiale originale prima di inserirti nella sua scia.

Ricordiamo che la showrunner Lauren S. Hissrich ha sempre rispettato enormemente il materiale originale, sottolineando come siano i romanzi la fonte d’ispirazione principale. Cavill si era detto disposto a partecipare a tutte e sette le stagioni da lei concepite per la serie principale (sono in arrivo anche spinoff, come Blood Origin, in uscita a dicembre), ma qualcosa deve avergli fatto cambiare idea…

Trovate tutte le informazioni su The Witcher nella nostra scheda.

I film e le serie imperdibili

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.