Tredici: 5 curiosità sul protagonista Dylan Minnette

Tredici Dylan Minnette
Tredici - 13 Reasons Why
ideata da Brian Yorkey
Netflix
Ad appena vent’anni, il giovanissimo Dylan Minnette ha raggiunto una notevole celebrità grazie a Tredici, serie Netflix in cui interpreta il sensibile protagonista Clay. Il suo curriculum, a dispetto della tenera età, è ricco di titoli importanti sia in ambito televisivo che cinematografico: da PrisonersScandal, da LostMan in the Dark, la carriera di Dylan l’ha già messo in luce come uno degli attori più promettenti della sua generazione. Per chi volesse saperne qualcosa in più sul ragazzo acqua e sapone di Tredici, ecco cinque curiosità.

1 – Ha esordito da bambino sul piccolo schermo 

Il debutto di Minnette risale al 2005 quando, a soli 8 anni, comparve in Due Uomini e Mezzo e Prison Break, in cui interpretava una versione infantile di Michael Scofield.

2 – Ha un fanbase numeroso e appassionato

Tredici ha decretato la sua consacrazione, e ha portato il numero dei suoi follower alle stelle: basti pensare che il suo profilo Instagram conta ben 2.7 milioni di seguaci, gran parte dei quali davvero appassionati.

3 – È fidanzato con una collega

Il nostro Minnette è impegnato da tempo con l’attrice diciannovenne Kerris Dorsey: i due si sono conosciuti nel 2014 sul set di Una Fantastica e Incredibile Giornata da Dimenticare, con Steve Carell e Jennifer Garner. Nel film, Minnette e Dorsey interpretavano fratello e sorella.

4 – Fa parte di un gruppo musicale

Eh già, le doti artistiche del buon Minnette non si limitano all’ambito interpretativo. Fa infatti parte della band Wallows, assieme a tre amici: Braeden Lemasters, Cole Preston e Zack Mendenhall. Il gruppo, precedentemente noto come The Narwhals, ha recentemente pubblicato Pleaser, il primo singolo, disponibile su Spotify.

5 – Ritiene di avere molti punti in comune con Clay

Mentre girava Tredici, Minnette ha stabilito un profondo legame col proprio personaggio. “Ho iniziato a vedere così tanto di me stesso in Clay e così tanto di Clay in me, che a volte sono rimasto sul set molto più a lungo di quanto dovessi.” Minnette ha affermato che la sceneggiatura ha cambiato profondamente l’umore degli attori sul set, andando avanti con le riprese. “Alla fine, tutti eravamo in lacrime. Eravamo tutti estremamente legati, a quel punto. È stato splendido da vedere.”

Fonte: People

I film e le serie imperdibili

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.

Mostra il palinsesto