Final Space (terza stagione): la recensione

Final Space finisce qui, ed è un peccato. La serie di Olan Rogers andata in onda per tre stagioni, non senza scossoni, è stata cancellata e non proseguirà. E va detto che è un peccato anche alla luce del finale apertissimo che lasciano queste tredici e ultime puntate. Giudicate di per sé, che è anche la cosa giusta da fare, sono una buona prosecuzione di quanto si era visto in precedenza. Final Space cambia pelle poco a poco, diventa sempre meno scanzonato e sempre più tragico. Il tono si fa spesso cupo e melodrammatico, magari senza riuscire ad amalgamare del tutto le sue componenti, ma con una intensità e un ritmo tali da compensare tutte le mancanze.

Non sarà facile ricordare tutti i dettagli della stagione precedente (si consiglia un riassunto) anche perché Final Space non si perde in chiacchiere e parte a gran velocità. Ci sono Gary, Quinn, Hue, Gatto Junior, Ash e tanti altri personaggi – probabil...