Guida astrologica per cuori infranti: la recensione della prima stagione

La nuova produzione italiana di Netflix, Guida astrologica per cuori infranti prova a inserirsi nel filone delle serie romantiche brillanti e leggere che, come accaduto con Emily in Paris, spesso riescono a regalare agli spettatori qualche ora di divertimento con storie semplici, prevedibili ma comunque godibili.
Il progetto creato da Bindu de Stoppani non si contraddistingue infatti per particolare originalità nelle tematiche e nelle situazioni proposte, rendendo quasi impossibile non prevedere le svolte narrative al centro della trama, tuttavia la visione delle sei puntate che compongono la prima stagione scorre rapida grazie al buon ritmo creato dal montaggio e dal susseguirsi di eventi, senza lasciare il segno ma nemmeno annoiando.

Al centro della trama c’è la trentenne Alice Bassi (Claudia Gusmano), un’assistente di produzione in un piccolo network televisivo che, dopo la fine della sua relazione ...