His Dark Materials – Queste oscure materie 1×06 “The Daemon-Cages”: la recensione

Quando His Dark Materials è più focalizzato sulla singola storia da raccontare, sul singolo momento, funziona molto meglio. Lo aveva già dimostrato l’episodio che raccontava l’incontro con l’orso Iorek, e anche la sesta puntata The Daemon-Cages continua su quella linea, mostrando il confronto finale al laboratorio dell’Oblazione. C’è una scena con Will inserita nell’episodio – tant’è che stona parecchio – ma per il resto tutto l’episodio è concentrato nel raccontare la prigionia di Lyra, la sua breve permanenza nel laboratorio, l’incontro con sua madre, la lotta finale.

Non è la migliore versione possibile di questo segmento, ma funziona abbastanza bene. Come sempre ridurre al minimo la presenza dei daimon o presentarli alla stregua di animali da compagnia non aiuta a farci capire perché ciò che accade è terrificante, e qual è il senso profondo degli eventi. Ma va detto che almeno un paio di scene, in cui Lyra viene fuori anche meglio grazie al confronto con la signora Coulter, aiutano a risollevare il racconto. Qui al laboratorio vediamo allora meglio come viene praticata la tecnica dell’intercisione, che serve a separare il bambino e il daimon. Se le torture disumane mascherate da “esperimenti” su categorie di persone possono ricordarci alcune pagine della Storia, qui il tema va ancora un po’ oltre.

Lo capiamo per bocca della signora Coulter (Ruth Wilson è perfetta, un vero valore aggiunto in ogni scena) che spiega a Lyra il senso delle ricerche sulla Polvere. Il daimon qui diventa un veicolo che serve ad acuire le passioni umane che si manifestano nel tormentato periodo della pubertà e che poi rimangono per tutta la vita. Non è detto che sia davvero così (anzi!), ma per chi compie queste ricerche l’obiettivo è stroncare quell’elemento, che può turbare e provocare confusione. Da qui His Dark Materials lascia filtrare alcuni dei suoi temi: la prevaricazione, la paura, il dogma del potere che prova a stroncare le passioni, i dubbi, o anche solo la ricerca del piacere, che è così intimamente legata alla pubertà.

I temi ci sono, e l’ambientazione con i bambini prigionieri e Lyra abbandonata solo a se stessa e alle proprie capacità riesce a funzionare abbastanza bene. Anche se, per canali stranissimi, potrebbe ricordarci il recente manga/anime Promised Neverland. Ma questa è un’altra storia, partita molto tempo fa. In chiusura di episodio arrivano finalmente i gyziani, e la battaglia in realtà si rivela molto più semplice da vincere rispetto al previsto, anche grazie all’aiuto della strega Serafina Pekkala, potentissima e rapidissima in questa versione. Qui finisce una parte del viaggio, ma il cammino di Lyra prosegue verso Nord. Insieme a Roger, Iorek, Lee e Eshter, viaggia sul pallone aerostatico verso la terra degli orsi, alla ricerca di suo padre Asriel, alla ricerca delle risposte che ancora le mancano.

CORRELATO A HIS DARK MATERIALS – QUESTE OSCURE MATERIE 1X06 RECENSIONE

His Dark Materials va in onda su Sky Atlantic, due episodi alla settimana, ogni mercoledì.