The Flash 7X06 “The One With The Nineties”: la recensione

L’episodio 7×06 di The Flash  è un letterale tuffo nel passato che diverte anche se non quanto ci saremmo potuti aspettare dall’accoppiata Cisco e Chester, che ne sono gli indiscussi protagonisti.

La puntata The One With The Nineties è un evidente omaggio a Friends, serie cult degli anni Novanta, il cui titolo degli episodi in lingua originale cominciava appunto sempre con le parole “The One with…” e gran parte dell’azione si svolge non a caso in questi anni, in cui Cisco e Chester vengono spediti mentre stanno cercando di attivare un nuovo dispositivo in grado di rintracciare le forze che vorrebbero attaccare quella della Velocità che, nelle sembianze della madre di Barry, Nora, si è rifugiata negli STAR Lab in cerca di protezione.

Ed a proposito di curiosi dispositivi, viaggi nel tempo e Forza della Velocità, vorremmo aprire una brevissima parentesi su come, da quando è entrato in carica il nuovo showrunner Eric Wallace, gli autori si stiano divertendo molto più di prima a sfruttare l’incomprensibile gergo scientifico che fa parte della tradizione del fumetto e che ottiene più o meno due effetti contrastanti in chi guarda la serie: incuriosire i più intraprendenti, che magari si divertono a cercare in quella cascata di parole un barlume di veridicità, o spengere completamente la mente degli altri, fino a che non si torni a parlare di concetti comprensibili ai più, il che – in entrambi i casi – è piuttosto divertente.

Per tornare all’episodio 7×06 di The Flash, come premesso, il tuffo negli anni Novanta avrebbe probabilmente essere sfruttato in maniera migliore, quando in realtà viene ridotto ad una serie di riferimenti piuttosto banali a Blockbuster, la catena di noleggio di home video e videogiochi ormai fallita o ai successi cinematografici del momento come Space Jam. Ciò nonostante riserva anche qualche simpatica gag, come quando Cisco perde per un attimo se stesso, pensando di essere il bambino di 7 anni che era al tempo, per venire risvegliato da un riferimento a Game Of Thrones o quando i due malcapitati decidono di cambiare look per infiltrarsi nel vecchio liceo di Chester a Masonville, dove si concentra l’azione e dove i due protagonisti si trovano incastrati in un loop che gli fa rivivere in continuazione un giorno in particolare, il 4 dicembre 1998.

La puntata, infatti, è per lo più uno stratagemma per dare una storia di origine – puntualmente sdolcinata come da tradizione di questa serie – al personaggio di Chester P. Runk che, proprio in questa occasione, ha l’opportunità di rivedere nuovamente suo padre proprio il giorno prima della sua morte, avvenuto in un incidente d’auto. L’incontro darà l’occasione a Chester di comprendere meglio l’uomo, che lui ricordava come una persona distante, persa nelle sue invenzioni e con molto poco tempo da dedicare al figlio e che però, come verrà rivelato, amava profondamente il figlio che occupava costantemente i suoi pensieri.

Sul fronte Ricomincio da capo (Groundhog Day), Cisco e Chester scopriranno invece che a causare il loro viaggio nel tempo è stato Dion, uno studente del liceo, promessa del football che non è mai riuscito ad arrivare alla NFL a causa di un infortunio e che decide di tornare nel passato per tentare di cambiare il suo destino. Convinto da Chester a lasciare libere le persone che ha imprigionato nel loop temporale che ha creato, questa nuova personificazione della Still Force (nell’episodio il creativo Cisco darà l’ufficiale nome ad ognuna delle Forze che sono state fino ad ora rivelate), Dion fuggirà nel tempo, deciso a sfruttare questo nuovo potere nel futuro, dopo aver compreso di non poter influire in alcun modo sul passato.
A differenza delle altre Forze che si sono manifestate, la Sage Force e la Strength Force, la Still Force sembra inoltre l’unica a non essere interessata ad attaccare quella della Velocità ma, come viene rivelato dal Team Flash stesso, il tutto potrebbe essere dipendere dal fatto che non ne conosce l’esistenza.

Nel frattempo nel XXI secolo, per quanto concerne il resto dell’episodio 7×06 di The Flash, Frost viene messa in guardia da Joe sulla presenza di Kristen Kramer (Carmen Moore) in città e su come le donna sia intenzionata a darle la caccia, mentre Nora ed Iris stringono un forte legame che sembra però creare qualche problema ad Barry che si risveglia dal suo sonno criogenico ristoratore per la fine dell’episodio.

La 7^ stagione di The Flash va in onda negli Stati Uniti ogni martedì su The CW, mentre sarà trasmessa in Italia dal 26 aprile 2021 su Premium Action.

Seguici su Twitch!