Con la fine di Black Lightning (4^ stagione) e Supergirl (6^ stagione) The CW sta già pensando al futuro con il debutto di Superman and Lois e l’annuncio dello sviluppo di due nuove serie, uno spinoff dedicato a Painkiller (Jordan Calloway) e un nuovo show sviluppato da Ava DuVernay (Selma) e da Jill Blankenship, produttrice esecutiva e scrittrice in Arrow, che racconterà le avventure di Naomi.

LEGGI – Naomi: in sviluppo la serie dal fumetto DC Comics

NAOMI DEI FUMETTI

Naomi McDuffie è la protagonista di un fumetto creato dagli autori Brian Michael Bendis e David F. Walker e dall’artista Jamal Campbell che è stata introdotta nell’universo DC Comics piuttosto di recente, a marzo del 2019, con una storia in 6 numeri interamente a lei dedicata.

Naomi è una liceale con una vera e propria ossessione per Superman, al quale si sente molto legata per il fatto che entrambi sono stati adottati. Quando l’uomo d’acciaio passa per Port Oswego, Oregon, la cittadina dove Naomi vive, ne corso di una delle sue tante avventure, scatenerà involontariamente una serie di inaspettate conseguenze che sconvolgeranno la vita della ragazza, che comincerà ad indagare su un misterioso e non ben identificato “incidente” accaduto a Port Oswego intorno al periodo della sua adozione.

L’unico in grado di darle informazioni meno vaghe su tale evento sembra essere Dee, il minaccioso e gigantesco meccanico del paese che le confesserà a malincuore, poco prima di cacciarla dalla propria officina, di aver assistito a qualcosa di strano proprio 17 anni prima. Dopo aver chiesto spiegazioni anche ai genitori adottivi, Greg e Jen, che si dimostreranno sospettosamente reticenti, e dopo aver trovato una foto di Dee accanto ad una donna che le somiglia moltissimo, Naomi si convince che il meccanico sia in realtà il suo padre biologico e quando andrà a chiedergli ulteriori spiegazioni nel cuore della notte, l’uomo negherà tutto, ma le racconterà una storia incredibile.
Dee le dirà infatti di essere un alieno proveniente dal pianeta Thanagar, nel quale faceva parte di un corpo di elite di un commando che viaggiava da un pianeta e l’altro, attraverso il multiverso, in una vita fatta di guerra e battaglie che lo avvicinò a Qyeala, una dei suoi commilitoni, della quale si innamorò. Quando i due tentarono di fuggire, attraverso un portale, furono separati e Dee rimase bloccato sulla Terra. Prima che l’uomo possa tuttavia spiegarle quale ruolo egli abbia nella sua vita, Greg e Jen irrompono sulla scena e trascinano via la figlia per portarla in una grotta, all’interno della quale è nascosta un’astronave, e raccontarle così finalmente da dove provenga.

Greg le rivela che l’astronave è la stessa con cui è arrivato sulla Terra dal pianeta Rann, per cui aveva combattuto come soldato (a fianco di Adam Strange e del Corpo delle Lanterne Verdi) nella grande guerra di Rann/Thanagar, al fine di dare la caccia ad un assassino e membro dell’esercito di Thanagar (cioè Dee). Sulla Terra aveva però incontrato e si era innamorato di Jen e tutti, Dee compreso, si erano riscostruiti una nuova vita, lasciandosi alle spalle le violenze del passato.
Un giorno, richiamati da un congegno, Greg e Dee si ritrovarono a scontrarsi con un gruppo di alieni che – prima di sparire nuovamente nel nulla – lasciarono una bambina che Greg e Jen, che non avevano potuto avere figli e che non avrebbero mai potuto adottarne a causa dell’origine di lui, decisero di crescere come loro. Alla fine del racconto Greg consegna a Naomi una scatoletta che gli alieni avevano lasciato assieme a lei e la ragazza, toccandola, subisce un’incredibile trasformazione, sviluppando immediatamente dei poteri sovrannaturali, oltre a sentire nella propria testa la verità sulla sua storia di origine che le verrà narrata dalla madre biologica ormai deceduta.

La donna le racconterà che vivevano nel Multiverso in un pianeta molto simile a Terra Prime che, a causa dell’assottigliamento dello strato di ozono che lo proteggeva, venne colpito da potenti radiazioni che trasformarono 29 persone in semidei dai poteri eccezionali. Un solo mese dopo quella che la madre di Naomi definisce “la crisi”, 14 di queste 29 persone erano già morte a causa di una guerra scoppiata tra questi nuovi semidei, tra chi voleva diventare il sovrano assoluto del pianeta e chi invece voleva difenderlo, come lei ed il padre di Naomi.
Il loro più acerrimo nemico era Zumbado, un uomo sfuggito alla sedia elettrica grazie alla sua trasformazione, deciso a governare sul loro mondo. La nascita di Naomi fu considerata un vero e proprio miracolo, perché nessuna di queste creature superiori, prima di quel momento, era riuscita a procreare. Tuttavia, la paura che Zumbado potesse farle del male, aveva spinto i genitori ad affidarla a Greg e Jen.

Naomi, sconvolta dal racconto, fugge dai genitori adottivi e cerca rifugio dalla sua migliore amica, a cui racconta quanto accaduto, prima che Zumbado stesso irrompa nella scena, richiamato dall’attivazione dei nuovi poteri di lei e la porti nel suo pianeta di origine. Ignaro del fatto che Naomi conosce già la verità sulla sua storia, l’uomo cerca di manipolarla e fare in modo che si allei con lui, ma Naomi, coraggiosamente, lo sfida riuscendo a sfuggirgli ed a tornare sulla Terra dove riabbraccia i genitori.

Il personaggio di Naomi è poi riapparso nel numero 1015 di Action Comics con un seguito della storia. Subito dopo il suo scontro con Zumbado e decisa a imparare a controllare i propri poteri, Naomi lascia la sua cittadina e si reca a Metropolis in cerca del suo idolo Superman, che accetta di aiutarla e chiederà a Batman di affiancarlo nella sua istruzione.

LEGGI – Arrowverse: i leak sulle nuove stagioni dell’universo televisivo DC

LE CONNESSIONI CON L’ARROWVERSE

Le potenziali connessioni di una serie dedicata al personaggio di Naomi con l’Arrowverse potrebbero essere davvero molte, prima tra tutte l’esistenza stessa di Superman (Tyler Hoechlin), in Superman & Lois, che potrebbe quindi farle da mentore proprio come accade nei fumetti.

Anche Legends of Tomorrow, inoltre, ha un legame con la storia di origine della ragazza. Come è noto, infatti, alla fine della 5^ stagione dello show Sara (Caity Lotz) viene prelevata da alcuni alieni. Secondo indiscrezioni questi alieni potrebbero essere Thanagariani, proprio come Dee, cioè gli abitanti del pianeta da cui venivano sia Hawkman che Hawkgirl (già apparsi nella 1^ stagione dello show). Nei leak di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo veniva rivelato inoltre che la 6^ stagione di Legends avrebbe avuto a che fare con il metallo alieno chiamato Nth, un materiale ricavato per la prima volta nei fumetti da un’astronave di Thanagar precipitata sulla Terra, una storyline che potrebbe quindi essere tranquillamente collegata all’arrivo di Dee su Terra Prime.

Da non sottovalutare inoltre il fatto che nessuno degli eroi dell’Arrowverse è ancora cosciente del fatto che il Multiverso non è stato distrutto come credono e che quest’ultimo ha un ruolo molto importante in Naomi. Essendo inoltre il fumetto così recente e soggetto a possibili e più facili cambiamenti che permetterebbero di adattare la storia all’universo televisivo, non ci sorprende affatto che questa serie diventi davvero un’idea concreta per il futuro del CWVerse.

La 2^ stagione di Batwoman andrà in onda negli Stati Uniti a partire da domenica 17 gennaio, la 4^ ed ultima di Black Lightning da lunedì 8 febbraio, la 7^ di The Flash e la 1^ di Superman & Lois da martedì 23 febbraio, mentre la 6^ ed ultima di Supergirl e la 6^ di Legends of Tomorrow a primavera del 2021.