La casa di carta giunge oggi a conclusione: la seconda e ultima parte della quinta stagione di una delle serie internazionali di Netflix di maggior successo di sempre arriva finalmente sulla piattaforma streaming, e noi per l’occasione abbiamo incontrato a Roma due dei protagonisti, Belen Cuesta (Manila) ed Enrique Arce (Arturito).

I due attori ci hanno parlato di quella che secondo loro è stata la forza di una serie in grado di superare le barriere linguistiche tradizionali, di quello che mancherà loro dell’esperienza sul set e, soprattutto, di come è stato costruito un finale soddisfacente dopo cinque stagioni.

Potete vedere l’intervista del nostro Gabriele Niola qui sopra!

Di seguito la sinossi ufficiale:

La banda è rinchiusa nella Banca di Spagna da oltre 100 ore. Sono riusciti a salvare Lisbona, ma il momento più buio arriva dopo aver perso uno dei loro. Il professore è stato catturato da Sierra e, per la prima volta, non ha un piano di fuga. Proprio quando sembra che niente possa andare peggio, entra in scena un nemico molto più potente di tutti quelli affrontati finora: l’esercito. La fine del più grande colpo della storia si avvicina e quella che era iniziata come una rapina si trasformerà in una guerra.

I protagonisti della serie sono Úrsula Corberó, Álvaro Morte, Itziar Ituño, Pedro Alonso, Miguel Herrán, Jaime Lorente, Esther Acebo, Enrique Arce, Rodrigo de la Serna, Darko Peric, Najwa Nimri, Hovik Keuchkerian, Luka Peros, Belén Cuesta, Fernando Cayo, Fernando Soto, José Manuel Poga, Mario de la Rosa.

Trovate tutte le novità sul mondo de La Casa di Carta nella nostra scheda