Arriverà il 16 luglio 2016, circa 4 mesi dopo la release cinematografica, la già attesissima Ultimate Edition di Batman V Superman: Dawn of Justice, l’edizione estesa del cinecomic di Zack Snyder vietata ai minori e con circa 30 minuti di sequenze aggiuntive.

Il motivo del divieto dell’edizione estesa – ha spiegato il produttore Charles Roven – non è stata tanto la presenza di sangue, quanto la durata di alcune scene violente: “Nel film ci sono scene molto intense, e se durano troppo ci assegnano un visto censura più rigido. […] Le società che attribuiscono i rating ragionano anche in base a quanto dura una sequenza forte“.

Oltre al rating, c’è stata anche la questione del tempo, come spiegato da Zack Snyder:

Il film è abbastanza lungo, non per me almeno, ma diciamo che quando si superano le due ore e mezza gli studios iniziano a innervosirsi. Non sono James Cameron che può dire “No, durerà tre ore, fottetevi”. Alla fine l’ho portato a una durata soddisfacente per tutti.

Noi la chiamiamo la Ultimate Cut, perché per me è un viaggio ancor più in profondità in quel mondo. Ci sono delle storyline che vengono approfondite meglio nell’edizione estesa, una serie di vicende che circondano la storia principale. L’edizione estesa completa alcune idee che abbiamo dovuto “limitare”.

Cosa conterrà nello specifico? Abbiamo analizzato il materiale promozionale, le interviste e i resoconti della produzione per iniziare a tirare le somme su quali saranno le scene inedite che potrebbero essere incluse nell’edizione estesa.

Il Prologo

deleted

Lo ha svelato direttamente a noi il regista durante il junket londinese del film (qui il video): l’edizione estesa avrà un prologo esteso, con qualche passaggio in più dedicato alla famiglia Wayne:

Nell’edizione estesa vedrete che l’uscita di “Excalibur” è prevista per mercoledì, mentre il film che hanno visto loro è “Il Segno di Zorro”. È una specie di retrospettiva di classici di Hollywood. Ho scelto Excalibur anche per il riferimento al Cavaliere Oscuro, ho pensato fosse un modo interessante mostrare l’idea che il giovane Bruce vedesse al cinema i combattimenti dei cavalieri prima degli eventi di questo film.

Lois e Clark

Nonostante alcuni momenti a inizio film e una serie di occasioni di carattere più “adrenalinico”, poco spazio è stato dedicato a Lois e Clark come coppia. L’edizione estesa ce ne darà altri assaggi?

Quel che è certo è che maggiore spazio sarà dedicato alle investigazioni della giornalista in Nord Africa: il regista ha confermato che la sequenza apparirà molto diversa rispetto a quanto visto nel montaggio finale. Il fotogramma in alto (tratto dal Comic-Con trailer) con alcuni uomini a cavallo ce ne fornisce un esempio.

Jimmy Olsen
jimmy olsen banner

Nel film, durante una delle sequenze iniziali ambientate nel deserto con Lois Lane, un collega della donna viene ucciso a sangue freddo dopo che gli scagnozzi di Lex scoprono che è un agente della CIA sotto copertura. L’uomo è stato interpretato da Michael Cassidy (che tra l’altro interpretava un editor del Daily Planet anche in Smallville) e nell’edizione estesa scopriremo che in realtà si trattava di…Jimmy Olsen. Come spiegato da Snyder su EW:

Nell’edizione estesa vedremo una scena in cui lui si presenta a Lois: “Lois, sono Jimmy Olsen, fotografo, ovviamente… sai, mi hanno assegnato alla tua missione”. E soltanto dopo si scopre che è un infiltrato della CIA

Sulla decisione di affidare questo destino a un personaggio iconico ha poi aggiunto:

Abbiamo deciso di dargli questa piccola storyline perché avevamo ragionato sulla direzione che volevamo prendessero questi film e non avevamo spazio per Jimmy Olsen nel nostro grande pantheon di personaggi. Però potevamo divertirci ugualmente con lui, no?

Gotham Vs Metropolis

È stata la prima scena in assoluto girata per il film nel lontano ottobre 2013. Si tratta di una sequenza ambientata all’ELAC in Los Angeles relativa a una partita di football tra Gotham City University e Metropolis State University. Nel montaggio finale se ne vedono pochi secondi su uno schermo nella redazione del Daily Planet, ma niente di più.

Zack Snyder ha lasciato intendere che potremmo vederne qualche passaggio inedito nell’edizione estesa, anche alla luce del coinvolgimento di Ahman Green (ex giocatore di football). Da un report di una comparsa sul set abbiamo appreso che nella scena “Metropolis arriva al touchdown e la squadra di Gotham dà avvio a una rissa che finisce per coinvolgere l’intero campo“.

Jena Malone

Poche settimane prima della release del film abbiamo appreso che Snyder aveva deciso di tagliare Jena Malone dal montaggio finale. L’attrice aveva fatto parlare di sè, durante le riprese del film, per essersi tinta i capelli di rosso, cosa che aveva spinto il fandom a suggerire che fosse stata scelta dal regista (che aveva già lavorato con lei in Sucker Punch) per vestire i panni di Robin.

Alla fine il filmmaker ha confermato che l’attrice comparirà effettivamente nell’edizione estesa, che il suo personaggio sarà importante per l’Universo Cinematografico DC, e che non si tratterà nè di Batgirl nè di Robin. C’è sempre la possibilità che in realtà l’attrice interpreti Barbara Gordon (d’altronde nella Justice League vedremo Jim Gordon interpretato da J.K. Simmons), e che sia così destinata a diventare Oracolo.

Clark Kent in azione

Da alcuni scatti rubati risalenti a settembre 2014 vediamo Clark Kent che parla con una donna incinta nei pressi del penitenziario di Gotham. Nel montaggio finale non vi è traccia di questo momento: su cosa starà indagando il giornalista del Daily Planet? Sulla rissa allo stadio o magari su Bruce Wayne? Sarà proprio il penitenziario in luogo in cui conoscerà Barbara Gordon? Lo scopriremo…

Per restare sul filone “report sulla rissa allo stadio”, ecco l’interprete di Clark Kent in una pausa dalle riprese in compagnia di un attore di colore che ricorda molto Joe Morton, Jr. L’attore compare nel corso del film nei panni del padre di Cyborg, Silas Stone. Il figlio Victor tra l’altro nei fumetti è una star del football americano, perciò tutto sembrerebbe puntare a una investigazione condotta da Clark sulla partita. Ma sono tutte ipotesi.

Batman Vs Superman

Nel montaggio cinematografico lo scontro tra i due gladiatori appare più breve del previsto: tra i motivi la violenza ritenuta eccessiva dalla commissione per il visto censura, cosa che ha spinto la produzione a rimuovere sequenze troppo intense per il pubblico più giovane. Anche il salvataggio di Batman nel magazzino – su diretta ammissione del regista – sarà più violento rispetto a quanto visto al cinema. Infine, anche alcune sequenze con Doomsday sono state modificate o rimosse.

Uno sguardo al futuro
justice

Sempre dal regista arriva il suggerimento che l’edizione estesa conterrà una serie di indizi sul futuro dell’Universo Cinematografico DC. Nello specifico, “ce ne sarà uno gigantesco di cui non posso parlarvi che farà riferimento a tutto l’universo della Justice League“. Anche il finale del film sarà esteso: Snyder ha confermato che ci sarà una sequenza finale aggiuntiva anche se non si sa di che natura.

***

Potete esprimere il vostro voto sul film sul sondaggio e dirci la vostra opinione in questo articolo.

I NOSTRI SPECIALI

Confermati nel cast di Batman V Superman: Dawn of Justice Henry Cavill, Amy Adams, Diane Lane e Lawrence Fishburne. Ben Affleck interpreta Batman, Gal Gadot è Wonder Woman, Jesse Eisenberg è Lex Luthor, Ray Fisher è Cyborg. Nel cast anche Holly Hunter e Jeremy Irons. Alla sceneggiatura troveremo di nuovo David S. Goyer accanto a Snyder stesso e a Chris Terrio. A produrre il film Charles Roven, Deborah Snyder. Il film è arrivato nelle sale italiane il 23 marzo.