L’improvvisa dipartita di Carrie Fisher ha spiazzato tutti, ed ha anche rimescolato le carte del futuro della principessa Leia (ora Generale) nella saga di Star Wars.

Dopo mesi di speculazioni riguardo la questione il fratello dell’attrice, Todd, ha rivelato che lui e la figlia Billie Lourd hanno concesso ufficialmente alla Disney di poter utilizzare tutto il girato con Carrie così da farla comparire in Episodio IX senza l’utilizzo della CGI.

Parlando con il Confidential (via New York Daily News) ha dichiarato:

Ci siamo chiesti ‘come è possibile escluderla?’, la risposta è che non lo avrebbero fatto. Lei fa parte di questo mondo e la sua presenza oggi è ancora più potente di quanto non fosse in passato, come Obi Wan – quando la spada lo trafigge diventa più potente. Sento che la stessa cosa sia successa con Carrie. Penso che la sua eredità debba continuare.

Io non sono l’unico in questa equazione, ma penso che il pubblico debba averla ancora. Lei è di loro proprietà. Non si scherza con questa eredità. Sarebbe come riscrivere la Bibbia. Per me Star Wars è come il Santo Graal della narrazione e non si può pasticciare con esso.

Ovviamente vi terremo aggiornati sulla questione qualora ci fossero nuove notizie. Tuttavia la Disney e Lucasfilm avevano dichiarato nel mese di gennaio che non era loro intenzione ricreare digitalmente l’attrice per farla comparire nell’ultimo capitolo della saga.

In attesa di tutto ciò ricordiamo che Carrie Fisher avrà un ruolo abbastanza predominante in Star Wars: Gli Ultimi Jedi, film diretto da Rian Johnson in uscita nei cinema a fine anno.

Star Wars: Episodio IX verrà diretto da Colin Trevorrow.