È Ready Player One a vincere il weekend di Pasqua negli Stati Uniti.

Il film di Steven Spielberg è riuscito a risollevarsi da un tracking poco convincente (si parlava di 35 milioni d’esordio) per soddisfare poi le aspettative: con 41.2 milioni di dollari in tre giorni (e 53.2 milioni in quattro giorni), è il maggiore incasso d’esordio del regista in un decennio e il quinto migliore incasso nel weekend di Pasqua di sempre. Con un CinemaScore di A- il film dovrebbe tenere bene nelle prossime settimane.

Costato 175 milioni di dollari, anche grazie agli incassi in Cina (61.7 milioni, miglior esordio di sempre per una pellicola Warner) Ready Player One registra un weekend da 181 milioni di dollari in tutto il mondo: un ottimo lancio globale.

Apre al secondo posto Tyler Perry’s Acrimony’s, che incassa 17.1 milioni di dollari in duemila cinema, ottenendo una media di oltre 8.500 dollari per sala.

Al terzo posto Black Panther incassa altri 11.2 milioni di dollari e sale così oltre i 650 milioni di dollari negli USA. Quarta posizione per I Can Only Imagine, con 10.7 milioni di dollari e un totale di 55.5 milioni di dollari (è il maggiore incasso di sempre negli USA per il distributore Roadside Attractions). Chiude la top-five Pacific Rim – La Rivolta, con 9.2 milioni di dollar e un totale di 46 milioni di dollari.