In una recente intervista a margine della promozione stampa di The Sisters BrothersJoaquin Phoenix è tornato a parlare del prossimo progetto che lo vedrà protagonista.

Parliamo, chiaramente, del progetto relativo al film su Joker interpretato dall’attore e diretto da Todd Phillips.

Ecco cosa ha dichiarato:

L’ideale sarebbe riuscire a concentrarsi pienamente su un personaggio senza dover fare attività stampa per qualche altra pellicola nel mentre, cosa che questa volta non è avvenuta. Comunque non potrebbe importarmi meno [circa le aspettative del pubblico, ndr.]. Non dedico tempo a pensare alle opinioni della gente. A chi frega? Il mio approccio rimane il medesimo per ogni film. M’interessa quello che il filmmaker vuole ottenere e le idee del personaggio.

Lo scorso luglio, parlando del suo approccio a un’icona come Joker, aveva dichiarato:

Mi prendo un sacco di tempo per fare tutte le mie considerazioni quando devo decidere su cosa lavorare. Per cui, in una certa maniera, il processo si basa naturalmente sulla lettura di una sceneggiatura e sull’incontrare un filmmaker e nel continuare a vedersi e discutere col regista che, in questo caso particolare, è Todd Phillips. È straordinario e sembra avere una profonda compresione di questo mondo e di quello che vuole dire con il film. È molto interessante collaborare insieme a lui su un progetto come questo. Sembra un qualcosa di unico e in un certo qual modo, anzi in molti modi, mi terrorizza anche. E potrebbe spaventare anche voi […] Penso che, al di là dell’emozione che questi film generano e della loro portata spettacolare, abbiamo a che fare con personaggi incredibili che combattono delle battaglie contro problematiche molto reali. A volte viene raccontato in maniera chiara, esplicita, altre no, ed è per questo che ho sempre pensato che nel mondo dei fumetti ci siano personaggi davvero molto interessanti che si meritano l’opportunità di essere esplorati e studiati a fondo.

Todd Phillips, oltre a figurare come regista, ha anche co-sceneggiato il film assieme a Scott Silver La pellicola è descritta come una “esplorazione di un uomo deluso dalla società; lo studio di un personaggio, una storia di ammonimento“.

Con un budget di 55 milioni di dollari (dato da confermare), la produzione partirà a settembre a New York. Una data d’uscita non è stata ancora fissata, ma trattandosi presumibilmente di un film con non molti effetti visivi potrebbe arrivare al cinema anche entro il 2019.

Cosa ne pensate?

Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione