Uno dei film più attesi dell’autunno è senza dubbio Halloween, nuovo episodio del franchise prodotto da John Carpenter e Jason Blum.

A poco meno di due mesi dall’uscita nelle sale americane, pro.boxoffice ha stilato le prime proiezioni sull’incasso che potrebbe registrare il film nel suo weekend d’esordio. Ovviamente è ancora presto per raggiungere una stima precisa, ma la forbice proposta dal sito è piuttosto sorprendente: si parla infatti di un esordio tra i 50 e gli 85 milioni di dollari, una cifra da vero blockbuster.

Secondo il sito la presenza nel cast di Jamie Lee Curtis, lo script di Danny McBride e la regia di David Gordon Green sono tutti elementi convincenti per la buona riuscita del film al box-office, che potrebbe allinearsi con altri horror che hanno debuttato molto sopra le aspettative. Sui social il film sta sorpassando horror sorprendenti al box-office come A Quiet Place e Split, e così l’impressione è che possa comportarsi più come queste pellicole che come altri titoli legati a film degli anni ottanta come Blade Runner 2049 (Halloween è il sequel diretto dell’horror del 1978). A valorizzare il potenziale commerciale della pellicola poi vi sarebbe il titolo, legato al posizionamento nel calendario (ovviamente).

Se la cifra incassata nel weekend di lancio fosse tra la forbice proposta dal sito, Halloween batterebbe il record stabilito nel 2009 da Venerdì 13 (40.6 milioni di dollari) come miglior esordio per un horror slasher (senza calcolare l’inflazione), e se superasse Paranormal Activity 3 (52.6 milioni) diventerebbe il secondo miglior esordio oper un horror vietato ai minori dopo It (123.4 milioni).

Ovviamente si tratta, come sempre, di previsioni che verranno ritoccate con altri dati nelle prossime settimane. Vi terremo aggiornati!

Consigliati dalla redazione