Dopo i recenti e diversi episodi legati all’uscita di Captain Marvel e agli attacchi subiti dalla pellicola, sembra che Rotten Tomatoes non abbia smesso di pensare a soluzioni per gestire l’utenza più “vivace“.

Stando a quanto sostenuto dall’Hollywood Reporter, infatti, il sito starebbe pensando a una sorta di verifica per gli utenti prima che postino una recensione. Se il visitatore dimostrerà di aver visto il film, allora potrà procedere a esprimere la propria valutazione.

L’articolo precisa comunque che si tratta di discussioni preliminari, e che non è chiaro come funzionerà il sistema.

Siamo delusi per il fatto che ci sia stato un gruppo di persone particolarmente infuocato e con un’opinione negativa sul film, che l’abbia visto o meno” si è limitata a dichiarare Dana Benson, vicepresidente della Comunicazione di Fandango, società madre di Rotten Tomatoes.

In passato, comunque, si è già assistito a attività di sabotaggio ai danni di film come Black Panther, il Ghostbusters al femminile e alcuni film dell’Universo DC. “I troll sono diventati irrilevanti ora che tutti riconoscono la cosa per quella è: gente che semina odio” ha dichiarato la presidente di IMAX Entertainment Megan Colligan.

Sulla divisione tra voto del pubblico e della critica, Benson ha precisato: “Siamo nel bel mezzo dell’evoluzione del voto del pubblico. Vogliamo assicurarci che sia un dato credibile“.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!