Abbiamo già visto come Avengers: Endgame abbia permesso un ponte tra il mondo del cinema e quello della televisione attraverso la comparsa dell’Edwin Jarvis di James D’Arcy, personaggio apparso nella serie TV Agent Carter.

Si tratta di una scena chiave della pellicola, quella in cui Tony Stark e Captain America viaggiano indietro nel tempo fino a ritrovarsi negli anni ’70 all’interno di una struttura dello SHIELD.

Di questo “ponte” hanno parlato i due sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely con il NY Times e nello specifico hanno alluso alla decisione di non inserire personaggi delle serie Netflix.

 

Avete considerato l’idea di usare gli eroi delle serie Netflix come Daredevil o Jessica Jones? 
McFEELY: Avremmo dovuto presentare questi cinque o chissà quanti altri. Siamo già nella posizione di presumere che la gente abbia visto tutti gli altri film, dobbiamo anche presumere che si siano abbonati a Netflix e che abbiano visto le serie in modo tale da riconoscere i personaggi qualora fossero comparsi?MARKUS: E poi è un caos con le linee temporali. In teoria si sono dissolti tutti con lo Schiocco, altrimenti avrebbero dovuto farsi vivi prima. Credo che l’unico personaggio proveniente da una serie sia Jarvis [da Agent Carter].

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Avengers: Endgame è al cinema dal 24 aprile.

LEGGI ANCHE

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.

Consigliati dalla redazione