Con l’embargo sugli spoiler di Avengers: Endgame ormai terminato, i realizzatori della pellicola targata Marvel Studios continuano a rispondere ad alcuni quesiti relativi a certi passaggi del film.

In un Botta&Risposta con Comicbook.com tenutosi presso Duello, il ristorante di Los Angeles di proprietà dei fratelli Russo, Joe ha spiegato perché il Soldato D’Inverno di Sebastian Stan non abbia ereditato lo scudo di Captain America.

Ecco cosa ha detto il filmmaker:

Cap e Bucky sono come fratelli, ma l’aspetto interessante del loro rapporto è che sono due individui profondamente differenti e, secondo me, c’è sempre la possibilità che la mente di Bucky possa venir corrotta, è sempre a rischio di venir controllato da altri. Si tratta di una questione irrisolta per lui, per il suo stesso libero arbitrio, mentre Sam ha un’etica molto simile a quella di Cap anche per quel che ha a che fare col servizio militare. Sam è convinto di dover servire la comunità e questo suo modo di pensare si vede in maniera decisamente esplicita nei film. I fumetti e i film sono media differenti e le nostre interpretazioni dei personaggi, se avete seguito i film della Marvel, non sono le medesime dei fumetti per cui, attenendoci a quelli che raccontiamo nei lungometraggi, Bucky è ancora una persona con dei traumi e, secondo me, sarebbe lui il primo a non volere lo scudo. In ultima istanza è Sam che è dotato di pieno libero arbitrio, quello più simile a Capitan America in materia di moralità e condivisione di valori.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Avengers: Endgame è al cinema dal 24 aprile.

LEGGI ANCHE

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.