Circa una settimana fa, abbiamo appreso che, durante una delle ultime scene previste in Giamaica, Daniel Craig si è infortunato durante le riprese del 25° film di James Bond, proseguendo un trend che va avanti dai giorni del suo esordio in Casino Royale (trovate maggiori dettagli in questo articolo).

Dal Profilo Twitter Ufficiale del franchise arriva la notizia che l’attore dovrà operarsi alla caviglia e sostenere un paio di settimane di riabilitazione. Tutto questo non rallenterà né la produzione, che andrà comunque avanti in attesa del ritorno sul set della star, né tantomeno avrà conseguenze sulla release del lungometraggio che resta pianificata per l’aprile del 2020.

 

 

Questa la sinossi ufficiale:

Bond non è più in servizio e si gode una vita tranquilla in Giamaica. Ma la sua pace dura poco: il suo vecchio amico Felix Leiter della CIA si fa vivo e chiede aiuto. La missione per salvare uno scienziato rapito si rivela molto più rischiosa del previsto, e Bond si ritrova sulle tracce di un misterioso villain in possesso di un’arma altamente distruttiva.

Scritto da Neal Purvis e Robert Wade, Scott Z. Burns e Phoebe Waller-Bridge, oltre che da Cary Fukunaga che è anche regista, il film vede nel cast Daniel Craig, Lea Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes. Tra i nuovi ingressi Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e Rami Malek.

Tra i luoghi scelti per le riprese la Giamaica, la Norvegia, l’Italia e Londra.

A distribuire la pellicola la MGM con Annapurna negli USA e la Universal nel resto del mondo a partire dall’8 aprile 2020.

Consigliati dalla redazione