Due dei protagonisti dei Goonies, Corey Feldman e Sean Astin, sono tornati a parlare del sequel non ancora realizzato del film di Richard Donner arrivato al cinema nel 1985.

I due attori hanno svelato in effetti di aver lavorato a un trattamento per un eventuale seguito che tuttavia è stato definito “troppo costoso” dal regista, secondo cui servirebbe qualcosa di “più modesto“.

In occasione del FAN EXPO di Boston gli attori hanno parlato del momento in cui hanno raccontato a Donner e ai rappresentanti di Chris Columbus e Steven Spielberg la loro idea:

Dick si è emozionato tantissimo, aveva gli occhi spalancati, sembrava veramente preso” ha spiegato Feldman.

Sembrava davvero coinvolto” ha aggiunto Astin. “Pensammo: ‘ok, è nostro’“.

‘È nostro, lo adora’ e poi tutto a un tratto, a metà del racconto, apre gli occhi e dice: ‘Troppo costoso’” ha proseguito Feldman. “‘Troppo costoso, voglio qualcosa di più modesto. Ci serve seguire la famiglia da vicino, vedere a che punto sono nella vita, rendere il tutto più pittoresco’”.

Astin ha svelato di aver proposto una sequenza ambientata nel 17esimo secolo sulla battaglia che ebbe per protagonista la Inferno, la nave pirata capitanata da Willy l’Orbo.

Il punto è che tutto il cast è d’accordo, saremmo tutti felici di partecipare se lo volessero. Solo che a questo punto sembra più probabile un reboot con un paio di nostre comparse” ha concluso l’attore. “Ma chissà, il pubblico lo vuole e sono sconvolto che non sia stato ancora fatto“.

Stanno facendo Ghostbusters 3, dai” ha aggiunto Feldman. “Se possono fare un Ghostbusters 3, possono fare un Goonies 2“.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione