Edward Norton è tornato a parlare del suo Hulk e della visione che aveva di ben due pellicole dedicate al Golia Verde.

L’attore, comparso nel film dell’Universo cinematografico Marvel L’Incredibile Hulk, fu sostituito da Mark Ruffalo in Avengers a causa delle tipiche “divergenze creative” con lo studio.

All’epoca dell’annuncio di un film sui Vendicatori la Marvel commentò la notizia del rimpiazzo di Norton con Ruffalo dicendo che tale decisione era “basata sulla necessità di voler lavorare con un attore che incarnasse la creatività e la voglia di collaborazione con gli altri membri del cast.

In una recente intervista Norton ha ribadito la sua visione del personaggio e dei film che immaginava più vicini ai film di Christopher Nolan:

Adoravo i fumetti di Hulk, li credevo mitici. Quello che Chris Nolan aveva fatto con Batman rappresentava un percorso a cui ambivo: lungo, cupo e serio. Un film che potesse incarnare tutto quello era Hulk. È praticamente il mito di Prometeo.

Proposi [alla Marvel] un progetto in due film: le origini e l’idea di un Hulk sognatore cosciente, di una persona capace di reggere il fardello. Loro mi dissero: “È proprio quello che vogliamo”. Alla fine, come si è visto, non era quello che volevano. Ma mi sono divertito tanto a farlo, andavo molto d’accordo con Kevin Feige.

Cosa ne pensate delle idee di Edward Norton su Hulk? Ditecelo nei commenti!

Rivedremo l’attore in Motherless Brooklyn – I segreti di una città, di cui ha curato anche la regia, al cinema dal 7 novembre.