L’estetica di Joker, film di Todd Phillips, è già entrata nell’immaginario collettivo. Dal make up del protagonista alla scenografie. In tal senso una location del lungometraggio è già diventata iconica. Stiamo parlando della scalinata percorsa più di una volta da Arthur Fleck durante la durata del film. Ebbene quella scalinata sta diventando una sorta di meta di pellegrinaggio per chi ha apprezzato il cinecomic, tanto che su Google Maps il luogo è segnalato come “sito religioso”.

Non sappiamo esattamente se questa dicitura della scalinata (situata nel Bronx a New York) rimarrà tale sul sito sopracitato o se deciderà di modificarla. Qua sotto potete vedere le immagini che lo dimostrano:

 

 

Joker: Jared Leto rimase infastidito dalla decisione della Warner di dare il via libera al film

Joker, una selezione dei nostri approfondimenti:

La sinossi ufficiale:

“Joker” del regista Todd Phillips è incentrato sulla figura dell’iconico cattivo, ed è uno standalone originale, diverso da qualsiasi altro film apparso sul grande schermo fino ad ora. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck, interpretato in modo indimenticabile da Joaquin Phoenix, è quella di un uomo che lotta per trovare la sua strada in una società fratturata come Gotham. Durante il giorno lavora come pagliaccio, di notte si sforza di essere un comico di cabaret… ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia e crudeltà, Arthur prenderà una decisione sbagliata che provocherà una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo personaggio.

FONTE: CB