Sul set di Star Wars: L’ascesa di Skywalker Maz Kanata era un animatronic. Proprio così: in un’intervista per Cinemablend, Neal Scanlan ha infatti svelato che per l’ultimo episodio della saga degli Skywalker il personaggio è passato dall’essere un pupazzo digitale a un pupazzo meccanico.

Sul set di Il risveglio della Forza il personaggio ha preso vita grazie alla performance capture applicata all’interpretazione di Lupita Nyong’o. Questa volta J.J. Abrams ha deciso di cambiare strada, come spiegato dal supervisore creativo degli effetti di creature e trucco speciale:

Per molti versi credo che sia l’animatronic più avanzato mai realizzato. Di certo lo è stato per il modo in cui è stato “interpretato”…era un animatronic fortemente meccanizzato.

Ha poi spiegato ulteriori dettagli:

Uno scatto dell’animatronic di Maz Kanata sul set

L’aspetto fondamentale è che spesso quando usiamo gli animatronic diamo vita a quei personaggi quasi in remoto. Perciò magari il personaggio è davanti alla macchina da presa, ma i burattinai sono altrove. In questo caso abbiamo utilizzato una tuta dati indossata da una persona i cui movimenti venivano replicati da Maz. Una persona era poi incaricata dei dialoghi, una del contatto visivo e delle espressioni. Potevano mettersi tutti accanto a J.J., vedere Maz e esser presenti sulla scena.

La resa digitale del personaggio nei precedenti episodi non aveva scatenato critiche grazie al suo eccellente fotorealismo; sorge allora una domanda: perché?

Per noi era molto più di un animatronic, rappresentava un tipo di coinvolgimento molto più intimo. E ovviamente visto che era presente nelle scene con Leia J.J. ci ha esortato a fare questo tentativo. Voleva che tutti i personaggi coinvolti in quelle scene fossero intimamente coinvolti, animatronic inclusi.

Gli effetti visivi digitali hanno comunque giocato un ruolo visto che è stato necessario rimuovere cavi e attrezzatura di vario tipo oltre a perfezionare alcuni piccoli dettagli.

CORRELATI CON STAR WARS

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker di J.J. Abrams è al cinema dal 18 dicembre 2019.

Nel cast tornano Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Billy Dee Williams, Carrie Fisher (grazie a materiale d’archivio) e ovviamente i nuovi protagonisti Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo, Billie Lourd (figlia di Carrie Fisher), Lupita Nyong’o.

Nuovi membri del cast sono Naomi Ackie, Keri Russell e Richard E. Grant.

Scritto da Abrams con Chris Terrio, il film è prodotto da Kathleen Kennedy, Abrams e Michelle Rejwan.

Nella troupe John Williams (colonna sonora), Dan Mindel (fotografia), Rick Carter Kevin Jenkins (scenografi), Michael Kaplan (costumi), Neal Scanlan (creature e droidi), Maryann Brandon e Stefan Grube (montaggio), Roger Guyett (effetti visivi), Tommy Gormley (primo assistente regista) e Victoria Mahoney (regista di seconda unità).

Cosa ne pensate dell’animatronic di Maz Kanata nel nuovo Star Wars? Potete commentare qui sotto o sul forum!