Duro colpo (sebbene previsto) per la divisione parchi della Disney: all’annuncio di ieri sera della chiusura di Disneyland, si è aggiunta anche la notizia che Walt Disney World e Disneyland Paris verranno chiusi nel weekend (per l’esattezza, la chiusura di Disneyland Paris diventerà effettiva da lunedì 16 marzo) a causa dell’emergenza Coronavirus.

Ecco cosa ha annunciato la major:

Sebbene non ci siano casi riportati di COVID-19 a Disneyland Resort, dopo aver letto le linee guida del decreto del Governatore della California e nei migliori interessi dei nostri impiegati e dei nostri ospiti, chiuderemo i parchi Disneyland e Disneyland California Adventure dalla mattina del 14 marzo fino alla fine del mese. Gli hotel rimarranno aperti fino a lunedì 16 marzo. Downtown Disney rimarrà aperto. La Disney continuerà a pagare i membri del cast dei parchi durante questo periodo.

[…] Per eccesso di cautela e nel migliore interesse dei nostri ospiti e impiegati, stiamo procedendo con la chiusura dei parchi Walt Disney World Resort in Florida e Disneyland Paris Resort, a partire da domenica 15 marzo e fino alla fine del mese.

Le crociere della Disney Cruise Line sospenderanno tutte le nuove partenze a partire da sabato 14 marzo fino alla fine del mese. Gli hotel a Walt Disney World e Disneyland Paris rimarranno aperti fino a nuove indicazioni. I complessi di ristorazione e shopping, Disney Springs a Walt disney World e Disney Village a Disneyland Paris rimarranno aperti.

Chiediamo di lavorare da casa a tutti gli impiegati americani della Walt Disney Company che sono in grado di farlo, inclusi gli impiegati delle divisioni Walt Disney Studios, Walt Disney Television, ESPN, Direct-to-Consumer, e Parks, Experiences and Products.

È la quarta volta che Disneyland chiude nella sua storia dall’apertura, il 17 luglio 1955: nel 1994 venne parzialmente chiuso dopo il terremoto di Northridge per valutare i danni, nel 2001 venne chiuso dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre, e nel 1963 venne chiuso per il lutto dopo l’assassinio del presidente John F. Kennedy. Va sottolineato che i provvedimenti annunciati dal governatore Gavin Newsom per la California non prevedevano la chiusura dei parchi, o almeno non ancora.

In Asia, Shanghai Disney Resort è chiuso dal 25 gennaio (solo lunedì hanno riaperto alcuni ristoranti e negozi) insieme a Hong Kong Disneyland, mentre Tokyo Disneyland e Tokyo DisneySea è chiuso da febbraio.

 

Fonte: THR