Secondo Deadline la Lionsgate ha deciso di ristrutturare i reparti incaricati di marketing e distribuzione, licenziando alcuni impiegati. Il giornale sostiene che si tratta di misure già considerate prima dell’emergenza Coronavirus che d’altro canto è responsabile di numerosi altri problemi.

Tra i licenziati ci sono John Fu, vicepresidente senior del Worldwide Theatrical Marketing e Mike Polydoros, vicepresidente esecutivo delle Distribution Operations e Exhibitor Relations.

Si tratta della seconda ondata di licenziamenti da quando Joe Drake è diventato presidente della compagnia più di due anni fa: a gennaio 2019 diede il benservito a 25 dipendenti.

Secondo l’Hollywood Reporter anche in questo caso si parla di “circa 20 impiegati”, anche se il numero esatto non è stato definitivo.

La major, che ha chiuso l’anno fiscale il 31 marzo con queste decisioni, ha riscontrato un grande successo con Cena con delitto – Knives Out di Rian Johnson (che ha incassato 311 milioni di dollari in tutto il mondo), Bombshell – La voce dello scandalo di Jay Roach ($60 milioni di tutto il mondo) e l’ultima uscita Cosa mi lasci di te (arrivato a quota 10 milioni di dollari prima che i cinema chiudessero).

Ricordiamo che del film di Rian Johnson è in sviluppo un sequel.