Il primo gruppo di impiegati di Walt Disney World tornerà al parco sabato per i preparartivi della riapertura parziale: dal 20 maggio, infatti, tornerà operativa Disney Spings, la zona che comprende il complesso di negozi, ristoranti e altri locali di intrattenimento.

L’Hollywood Reporter ha intervistato un responsabile – Eric Clinton del sindacato UNITE HERE – che ha dichiarato che la sicurezza dello staff è di primaria importanza per la Disney, che sta prendendo tutte le precauzioni necessarie per la ripartenza.

Non si è sbilanciato su quando il resto del parco riaprirà, ma ha parlando della riapertura di Shangai Disneyland spiegando che “quello che vedete lì sarà in gran parte quello che si vedrà qui“.

Le disposizioni restano le stesse stilate dalla Orange County Economic Task Force, ovvero le seguenti:

  • I parchi a tema più grandi opereranno al 50% della propria capacità in un primo momento e potranno salire al 75% in un secondo momento;
  • Tutti gli impiegati dovranno indossare mascherine;
  • In ogni biglietteria e a ogni tornello vi saranno disinfettanti per le mani, così come all’ingresso e all’uscita di ogni attrazione;
  • Vi saranno controlli della temperatura per lo staff prima dell’inizio dei turni;
  • Aumenteranno le pulizie di tutte le superfici;
  • Lo staff sopra i 65 anni verrà incoraggiato a rimanere a casa;
  • Per rispettare il distanziamento sociale, la posizione di ciascuna persona nelle code verrà segnata da marcatori distanziati 1 metro ciascuno.

Leggi anche: Universal Orlando Resort, riapre CityWalk ma il parco resta chiuso

Cosa ne pensate della riapertura dei parchi a tema come Disney World? Ditecelo nei commenti!

 

Fonte