Ha suscitato un certo clamore la notizia di qualche ora fa relativa alla versione censurata di Ritorno al Futuro Pt 2 proposta da Netflix.

Riavvolgiamo un secondo il nastro.

Alcuni fan si sono accorti che la versione della pellicola proposta dal gigante dello streaming proponeva una curiosa censura.

Nello specifico, la scena incriminata è quella in cui Marty McFly (Michael J. Fox) cerca di recuperare il Grande Almanacco Sportivo dall’ufficio del preside Strickland. Una volta rientrato in possesso dell’albo, il ragazzo scopre però che dell’almanacco resta solo la sovracopertina visto che l’interno è quello di una rivista osé.

La versione di Ritorno al Futuro Pt 2 presente su Netflix va a rimuovere proprio quest’ultima parte e un pezzo di battuta di Michael J Fox.

Dopo le accorate proteste via Twitter, il colosso di Los Gatos è corso ai ripari andando a proporre la versione corretta.

L’Hollywood Reporter ha voluto scavare a fondo della vicenda andando a chiedere delucidazioni direttamente a Bob Gale, il co-creatore della saga insieme a Robert Zemeckis.

Circa questo curioso affaire che è valso a Netflix un mucchio di critiche, Bob Gale spiega che, in realtà, la piattaforma non ha nessuna responsabilità e che la colpa è, in realtà, tutta della Universal.

La colpa è della Universal che ha fornito a Netflix una versione ritoccata di Ritorno al Futuro Pt 2. Sono venuto a sapere di questa cosa una decina di giorni fa grazie ad alcuni fan con la vista davvero aguzza e ho fatto sì che lo studio rettificasse l’errore. Quella presente ora in streaming è la versione non censurata e non ritoccata, insomma, la versione originale.

A quanto pare, si trattava di un edit per dei mercati esteri di cui non conoscevamo l’esistenza né io né Robert Zemeckis. In pratica, per alcune nazioni, c’era un problema con la copertina del magazine Oh La La. Ho chiesto allo studio di distruggere questa versione. Per vostro interesse: Netflix non ritocca i film. Propongono sempre le versioni dei film che vengono fornite loro. Non hanno colpe. Potete indirizzare le vostre ire verso la Universal, anche se penso che in futuro e per IL FUTURO, staranno molto più attenti.

Cosa ne pensate della spiegazione data da Bob Gale circa il curiosi affare Netflix – Ritorno al Futuro Pt 2? Ditecelo nei commenti!