In una recente intervista con Variety, il creatore di Fargo Noah Hawley ha smentito la notizia che il suo film di Star Trek sia in fase di stallo (come avevamo riportato) precisando che “è ancora vivo, è soltanto fermo“.

Ha inoltre spiegato che sta aspettando una decisione del nuovo capo della divisione cinematografica della Paramount Pictures, Emma Watts, e che a dispetto delle voci di corridoio nel suo film non tornerà il cast originale, pur essendoci dei collegamenti con i film di J.J. Abrams:

Non ci sarà Kirk e neanche Picard. Sarà una ripartenza da zero che poi ci permetterà di fare quello che abbiamo fatto con Fargo, ovvero per le prime tre ore pensi: “Oh, non ha niente a che fare con il film” e poi hai la sorpresa. L’idea è di ricompensare il pubblico con qualcosa che amano.

Hawley ha poi svelato che la sceneggiatura è finita e che aveva già iniziato a scegliere le maestranze prima che Watts prendesse in mano la situazione.

Ricordiamo che oltre al film scritto (e quasi certa diretto) da Noah Hawley, ci sarebbe uno Star Trek scritto da Mark L. Smith (The Revenant) e che doveva essere diretto da Quentin Tarantino e dell’eventuale quarto episodio della saga principale con Chris Hemsworth e Chris Pine tra i protagonisti, che era stato affidato a S.J. Clarkson.