Tom Holland ha fatto una pausa dalle riprese di Cherry per promuovere Spie sotto copertura, il film d’animazione in cui recita accanto a Will Smith, e ha parlato del futuro di Spider-Man.

L’attore tornerà per un terzo film ambientato nell’Universo cinematografico Marvel in arrivo nel 2021, ma la scorsa estate ci sono state settimane cariche di tensione in cui sembrava che Peter Parker avesse detto addio agli Avengers.

Il motivo era un divorzio (provvisorio) tra la Sony e la Marvel, che alla fine sono riuscite a trovare un accordo anche grazie a Tom Holland, che lo stesso Bob Iger – amministratore delegato – ha ringraziato.

Variety ne ha parlato con l’attore alla premiere del film d’animazione in arrivo a marzo 2020:

Beh, non posso dire di esser stato io a rinegoziare il tutto. Credo di esser stato la scintilla in una discussione avvenuta tra Tom e Bob [Iger] e, insomma, sono stato davvero onorato di aver dato il mio contributo. Alla fine il risultato è stato fantastico e il futuro di Spider-Man sembra più roseo che mai.

La Sony Pictures Entertainment e i Walt Disney Studios hanno confermato che Kevin Feige ricoprirà nuovamente il ruolo di produttore del terzo film di Spider-Man con protagonista Tom Holland. L’uscita è stata fissata al 16 luglio 2021. Amy Pascal affiancherà Feige come produttrice attraverso la sua Pascal Pictures.