Con un messaggio indirizzato a tutta la troupe, Kevin Feige, Louis D’Esposito e Nate Moore hanno comunicato la sospensione delle riprese di Black Panther: Wakanda Forever fino al 2022. Come rivelato da Deadline, l’attrice è in fase di guarigione da una concussione da una frattura alla spalla dopo un incidente risalente a diversi mesi fa.

L’infortunio è avvenuto ad agosto, mentre l’attrice stava girando una scena d’azione utilizzando attrezzature e cavi in esterni a Boston. All’epoca, i Marvel Studios dissero che l’incidente non avrebbe causato modifiche ai piani di lavorazione del film, ma alla fine la Casa delle Idee ha preferito rimandare l’uscita del film da luglio a novembre 2022. L’attrice si era poi spostata a Londra e nel frattempo la produzione aveva girato le scene in cui non figurava Shuri, il personaggio da lei interpretato.

Dopo aver girato tutte le scene possibili senza di lei e dopo la necessità di più tempo per la guarigione, Ryan Coogler ha dovuto fermare la produzione. La sospensione durerà per tutte le vacanze di Natale, le riprese incominceranno nuovamente a gennaio 2022.

Nel messaggio di legge quanto segue:

Quelle che credevamo fossero ferite minori si sono rivelate peggiori del previsto visto che Letitia ha dovuto fare i conti con una grave frattura alla spalla e una concussione con diversi effetti collaterali. È stato doloroso, adesso Letitia è in via di guarigione con i dottori e il sostegno della sua famiglia.

Vogliamo inoltre ringraziarla per tutto ciò che ha fatto per tornare sul set. Sappiamo quanto ami il ruolo, quanto difficile sia stato per lei allontanarsi dal set, e quanto stia lavorando sodo per riprendersi. Attendiamo con ansia il suo ritorno e sappiamo che ci ricongiungeremo tutti più forti.

L’uscita del film era stata rinviata dall’8 luglio 2022 all’11 novembre 2022 e a questo punto non dovrebbe variare ulteriormente.

Diretto da Ryan Coogler, Black Panther: Wakanda Forever verrà interpretato da Letitia Wright, Danai Gurira e Daniel Kaluuya oltre che Dominique Thorne. Il film non continuerà a raccontare la storia di T’Challa, ma la produzione “onorerà l’eredità di Chadwick Boseman” scegliendo di non affidare il ruolo ad un altro attore. Kevin Feige ha spiegato, infatti, che il sequel “continuerà a esplorare il mondo incredibile di Wakanda e tutti i personaggi diversificati e ricchi presentati nel primo film“.