Finalmente, dopo numerosi depistaggi cominciati con Spider-Man: Far From Home, i Marvel Studios di Kevin Feige hanno dato effettivamente il via al Multiverso nell’UCM grazie al finale di Loki.

In un intervento al podcast ufficiale della D23 (via The Direct), Kevin Feige ha potuto toccare un po’ la questione rivelando anche che, di recente, la divisione cinematografica della Casa delle Idee ha avuto un meeting focalizzato proprio sul Multiverso e le sue regole.

Come stavi dicendo prima che cominciassimo a registrare, il Multiverso sta arrivando in grande stile. Ci sono queste interconnessioni che le persone hanno cominciato a vedere e a scoprire, abbiamo avuto un meeting giusto questa mattina con l’intero team dei Marvel Studios per parlare del Multiverso e delle sue regole, per comprendere nello specifico come trasmettere tutta questa eccitazione che circonda il Multiverso. Perché, come molte cose della Marvel, è un argomento di discussione. Quando abbiamo visto per la prima volta il cammeo di Samuel L Jackson nei panni di Nick Fury alla fine di Iron Man, ho pensato che ci sarebbe stato un numero di persone relativamente piccolo a restare emozionato dalla cosa e che avremmo dovuto educare la fetta più larga del pubblico sul significato di quel passaggio, su chi fosse Nick Fury, eppure, se ben ricordi, nell’estate del 2008 ci fu questa reazione sostanzialmente immediata: aveva acceso l’immaginazione di tutti. Normalmente non abbiamo bisogno di una lavagna dove appuntarci le cose perché stava già tutto nell’immaginazione collettiva dello studio. Ma subito prima della pandemia [con l’avvento del Multiverso, ndr.] abbiamo cominciato a dirci “Sapete cosa? Mi sa che abbiamo bisogno di una lavagna bella grande!”. E poi ci siamo dovuti tutti rinchiudere in casa.

Cosa ne pensate delle dichiarazioni di Kevin Feige? Ditecelo qua sotto!