Vi abbiamo già raccontato alcuni retroscena sulla rinomata telefonata tra un Tom Holland ubriaco e Bob Iger per “salvare” Spider-Man e impedire così l’addio di Peter Parker all’Universo cinematografico Marvel.

Adesso Iger ha aggiunto qualche dettaglio in più in un’intervista con US Weekly:

Non avevo notato se fosse ubriaco, ma volevo sentirlo perché sapevo che era arrabbiato e che avrebbe voluto parlare della situazione di Spider-Man. Al momento della telefonata era in un pub di, credo, Londra con la sua famiglia. “Se c’è rumore è perché sono appena uscito da un pub” mi disse. Mi sembrava effettivamente stordito, ma non ho collegato fin quando non ho letto di recente che fosse po’ ubriaco. Al telefono mi è sembrato a posto, ci siamo fatti una bella chiacchierata.

Holland aveva raccontato l’episodio qualche settimana fa da Jimmy Kimmel:

Chiesi l’email di Bob perché volevo ringraziarlo per i 5 splendidi anni vissuti: “Grazie per avermi cambiato la vita, spero di poter lavorare di nuovo con te in futuro”. Mandai l’email e lui rispose velocemente per dirmi: “Vorrei farti un colpo di telefono, quando sei libero?”. Non puoi dare appuntamento a Bob Iger, così risposi: “Quando vuoi”.

Così passano 2 o 3 giorni, io e la mia famiglia andiamo in un pub locale per partecipare a una serata giochi. Siamo nel bel mezzo del quiz, dopo 3 pinte, senza troppo cibo in canna, quando ricevuto una telefonata da un numero sconosciuto. A un tratto penso: “È Bob Iger e io sono ubriaco”. Mio padre dice: “Rispondi, ce la puoi fare”. Così rispondo e dico: “ciao Bob”.

[…]

Alla fine l’ho ringraziato per la grande occasione e lui mi ha detto: “c’è la possibilità di risolvere le cose”. Così ci sono state telefonate continue con Tom Rothman, che è stata una pedina fondamentale. Per me è stato interessante vedere questi due capi chiedere il mio parere mentre io pensavo: “Che ne so, sono solo un attore”.

Spider-Man 3 uscirà al cinema il 16 luglio 2021.

La Sony Pictures Entertainment e i Walt Disney Studios hanno confermato che Kevin Feige ricoprirà nuovamente il ruolo di produttore del terzo film con protagonista Tom Holland. Amy Pascal affiancherà Feige come produttrice attraverso la sua Pascal Pictures.