Gli sceneggiatori di Spider-Man: No Way Home Chris McKenna e Erik Sommers hanno parlato con The Wrap della possibilità che il film appena uscito al cinema sia collegato con la serie Loki e Doctor Strange nel multiverso della follia, tutti accomunati da un solo aspetto: il Multiverso.

Gli sceneggiatori hanno in effetti spiegato che i piani inizialmente erano altri:

Quando abbiamo iniziato a stendere la storia e a scrivere la sceneggiatura, [No Way Home] doveva arrivare dopo Doctor Strange 2. Durante la pre-produzione, poi, alcune cose sono slittate e cambiate. Dovevamo iniziare a girare a luglio 2020, poi a novembre 2020 e l’uscita è slittata da luglio a dicembre 2021.

In origine avevamo scritto il film coinvolgendo Strange ma dopo gli eventi di Doctor Strange 2, quindi lo trovavamo segnato da quanto accaduto. Ora invece è più un: “Oh, questi eventi lo hanno fatto interessare a scoprire di più sul multiverso“.

Sommers ha poi aggiunto, lasciando intendere che non c’è stato un confronto con i Marvel Studios sugli eventi di Loki:

Eravamo già a buon punto quando c’è stato il finale di Loki, cosa che ci ha portato a pensare: “Ok, è di grande aiuto. Mostra che c’è caos nel multiverso“.

McKenna ha concluso:

Non so se alcune cose che succedono di Loki coincidono con il resto come la linea temporale che esplode e l’incantesimo di Doctor Strange. La Marvel lo sa, […] ma per quanto ci riguarda avevamo la nostra storia gigantesca da raccontare.

Potete avere accesso a tutte le notizie, le recensioni e gli approfondimenti su Spider-Man: No Way Home grazie alla nostra scheda!

Trovate BadTaste anche su Twitch!