A Classic Horror Story, la recensione

Era parecchio tempo che un film italiano non faceva un discorso arrabbiato sul cinema italiano stesso. A Classic Horror Story ne ha di cose da dire e le dice principalmente con una trama e una serie di trovate che non spoileriamo di certo ma che ribaltano più volte il racconto. E mentre, da un lato, quel che pensiamo sulla storia che guardiamo viene rivoluzionato, dall’altro il film esplicitamente e implicitamente fa anche le sue considerazioni su come sia girare horror in Italia, arrivando pure a prendere di mira il pubblico. Qualcosa che nessuno fa per timore di inimicarselo. Roberto De Feo e Paolo Strippoli (il secondo all’esordio, il primo ha già girato The Nest) invece vogliono fare un horror che parli anche di horror.

A dirlo così sembra un’operazione anni ‘90, una figlia di Scream, ma è il contrario. A Classic Horror Story tiene fede al suo titolo e ...