Uno degli aspetti più travolgenti di Tenet è l’esperienza sonora. Da sempre Christopher Nolan lavora fianco a fianco con i compositori per dare ai propri film uno score che vada a completare l’immersione visiva. Nella sua opera più recente, il regista ha portato all’estremo le sperimentazioni sui suoni. Una scelta molto insolita e rischiosa per una produzione non di certo a basso budget. Talvolta arrivando a soluzioni spiazzanti. In alcune sequenze, ad esempio, i dialoghi si mischiano ai suoni dell’ambiente diventando quasi incomprensibili. Inevitabile è stato il fastidio di qualche spettatore, ma anche l’interesse di molti per questo tentativo di immersione nella mente del Protagonista.

Un proposito di identificazione che, come apprendiamo da un’intervista rilasciata a Deadline, è stato portato a termin...