Zack Snyder ci parla della Justice League, della sua natura di provocatore e del “futuro di Joker” | EXCL

Zack Snyder's Justice League
di Zack Snyder
18 marzo 2021 su Sky
Eravamo sotto uno stringente embargo, ma fra domenica e lunedì vi abbiamo potuto rivelare che il nostro Andrea Bedeschi aveva avuto la possibilità di vedere con largo anticipo la Zack Snyder’s Justice League in vista dell’intervista virtuale col regista di Green Bay Zack Snyder.

Non è la prima volta che Zack Snyder è ospite delle nostre pagine.

Abbiamo già avuto modo di scambiare quattro chiacchiere col filmmaker nel 2013 a Taormina, in occasione della promozione stampa de L’Uomo d’Acciaio (LEGGI LA NOSTRA INTERVISTA), e a Londra nel marzo del 2016 al junket di Batman v Superman (GUARDA LA NOSTRA INTERVISTA).

Questa della Snyder Cut è, per ovvie ragioni, una circostanza decisamente peculiare un po’ per il travagliato iter della pellicola in sé, un po’ perché si tratta – Tenet permettendo – del primo, vero grande evento filmico capace di catalizzare l’attenzione del pubblico in una maniera analoga a quanto avveniva quando i cinema erano ancora aperti, prosperi e in salute.

Nel corso dell’intervista, Zack Snyder ha discusso con Andrea Bedeschi del suo essere un regista divisivo, che si odia o si ama, della storia di Joker che gli piacerebbe raccontare, insieme a Jared Leto, in un “mondo ideale” dove gli viene offerta questa possibilità (da cui le virgolette impiegate nel titolo di questo articolo) e se questa sua Snyder Cut non sia anche un modo di togliersi… qualche sassolino dalla scarpa.

Trovate la videointervista nella parte superiore di questa pagina!

La sinossi di Zack Snyder’s Justice League:

In Zack Snyder’s Justice League, determinato ad assicurarsi che il sacrificio di Superman (Henry Cavill) non fosse vano, Bruce Wayne (Ben Affleck) unisce le forze con Diana Prince (Gal Gadot) progettando di riunire una squadra di metaumani per proteggere il mondo da una minaccia in avvicinamento di proporzioni catastrofiche. La prova si rivela più difficile di quanto Bruce immaginasse, visto che ogni componente deve affrontare i demoni del proprio passato per liberarsi dalle catene e riuscire così a unirsi, formando una lega di eroi senza precedenti. Finalmente insieme, Batman (Affleck), Wonder Woman (Gadot), Aquaman (Jason Momoa), Cyborg (Ray Fisher) e Flash (Ezra Miller) potrebbero essere un po’ troppo in ritardo per salvare il pianeta da Steppenwolf, DeSaad e Darkseid e dalle loro terribili intenzioni.

BadTaste è anche su Twitch!

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.

Mostra il palinsesto