Melissa Rosenberg, showrunner di Jessica Jones, è intervenuta ad un podcast per parlare della scrittura del personaggio nella terza e ultima stagione della serie. Ecco cosa ha dichiarato:

Quel che volevamo davvero era che Jessica guardasse avanti. Le prime due stagioni si soffermavano molto sul suo passato, i suoi traumi, la storia della sua famiglia, le sue origini, tutto questo. E lei in qualche modo è arrivata ad una sorta di equilibrio con tutto ciò, e quindi volevamo vedere cosa significasse per lei andare avanti, capire quale fosse il suo posto nel mondo.

Allora nella terza stagione è molto importante il rapporto tra Jessica e Trish. Ecco cosa ha dichiarato l’autrice in merito:

Ora, almeno da un punto di vista delle capacità fisiche, sono uguali. Entrambe hanno poteri, entrambe possono difendersi e combattere per il bene o il male. Come si avvicinano è allora ciò che determina il conflitto, perché Jessica è sempre stata una persona che vede tutti i diversi punti di vista, che ha difficoltà a vedere le cose in bianco e nero: ci sono sempre sfumature di grigio. Entrambe hanno sempre voluto stare insieme e hanno sempre cercato un’amica l’una nell’altra. Sono entrambe molto isolate, quindi è la squadra perfetta. Completano davvero i punti di forza e di debolezza dell’altra. Possono stare insieme. È divertente, è una specie di culmine del loro arco narrativo nelle tre stagioni.

Krysten Ritter si è comunque detta pronta recentemente a vestire ancora i panni del personaggio:

Tornerei a interpretare Jessica in un attimo. È il personaggio più figo di sempre e io la amo! Hey, non sai mai cosa riserva il futuro. E per adesso sono così orgogliosa per il lungo percorso e per il profondo lavoro che ho fatto sul personaggio. È stato un sogno e mai dire mai!

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

La terza e ultima stagione di Jessica Jones è ora disponibile su Netflix. Tutte le notizie sulla serie sono disponibili nella nostra scheda.

Fonte: variety