Joe Exotic non si arrende, e dopo la delusione di non aver ricevuto la grazia da Donald Trump si appella alla clemenza del nuovo Presidente degli Stati Uniti Joe Biden: TMZ ha infatti ricevuto le email che il protagonista di Tiger King ha già iniziato a scrivere al nuovo inquilino della casa bianca.

In queste lettere, Joe esprime fiducia nella nuova amministrazione, a suo avviso più propensa della precedente a mettere in atto una riforma della giustizia e delle carceri. Inoltre, spiega che dopo aver visto uno speciale in tv sulla vice presidente Khamala Harris si è convinto che “potrà aiutare a ripulire dalla corruzione il ministero della giustizia e altre agenzie statali”.

Joe Exotic, vero nome Joseph Maldonado-Passage, è stato incarcerato nel 2019 con 17 capi d’accusa di maltrattamenti nei confronti di animali e due accuse di tentato omicidio su commissione. La pena è di 22 anni in una prigione federale. L’uomo non ha mai nascosto la sua simpatia per Donald Trump e la politica, candidandosi alla presidenza degli Stati Uniti nel 2016 come indipendente, e come Governatore dell’Oklahoma nel 2018 come libertario.

Dopo la mancata grazia da parte di Trump, Exotic ha così commentato la cosa su Twitter:

Ero troppo innocente e troppo gay per meritare una grazia da Trump. Si sono interessati a me solo quando Don Jr. ha avuto bisogno di fare un commento sulla mia vicenda per farsi notare sui social. Siamo stati veramente così stupidi da credere che fosse dalla parte dell’uguaglianza e della giustizia? I suoi amici corrotti hanno la precedenza.

L’uomo ha poi commentato la notizia che i suoi sostenitori avevano una limousine parcheggiata fuori dalla prigione del Texas dove è incarcerato, pronta ad accoglierlo non appena avesse ricevuto la grazia da Trump:

Per la cronaca, ho sempre e solo chiesto verità e prove in mia difesa. Cose come le limousine, i jet privati e gli autobus non sono stati una mia idea, né sono stato io a noleggiarli. Ora concentriamoci sulla corruzione e sul fatto che sto subendo un’ingiustizia…

Anche gli altri carcerati qui al FMC sono molto dispiaciuti del fatto che non mi abbiano concesso la grazia, perché dicono che non dovrei trovarmi qui.

Nel frattempo i suoi ex amici (e ora acerrimi nemici) Jeff e Lauren Lowe, proprietari del “Tiger King Park”, alcune ore fa hanno pubblicato su Instagram delle immagini insieme a quello che sembrerebbe essere Joe Exotic. La cosa ha generato un certo scompiglio sui social, ma in realtà si tratta di un sosia!

 

Tiger King è stato uno dei successi di Netflix degli scorsi mesi (qui la nostra recensione), attirando l’attenzione degli abbonati grazie alla folle storia di Joe Exotic e della sua rivalità con Carole Baskin, situazione che ha portato a un tentativo di omicidio e a una conseguente condanna per l’uomo.

Intanto, la NBCUniversal Television ha dato il via libera all’ordine di una miniserie legata a Tiger King, il popolare documentario di Netflix, che sarà incentrata su Carole Baskin, l’amante dei felini antagonista di Joe Exotic, l’allevatore e ‘accumulatore’ di tigri. La serie messa ora in produzione andrà sulla NBC, Peacock, e USA Network. Etan Frankel collaborerà al progetto in veste di autore e produttore esecutivo grazie all’accordo che ha siglato con la Universal Content Productions.

Potete rimanere aggiornati sui protagonisti di Tiger King grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.