Halston: la recensione

Halston è sigarette, occhiali da sole e brand. Tantissimo brand. Il nome del protagonista della nuova miniserie Netflix verrà pronunciato tantissime volte nel corso delle puntate, ma altrettante saranno le volte in cui la scritta “Halston” campeggia nelle scene, dominando la narrazione. È questo l’aspetto più interessante di una storia scritta su binari sicuri e rodati, raccontata in modo meccanico, per quanto efficiente. L’idea dell’uomo che diventa marchio, e a quella proposta di mercato aderisce con tutto se stesso. Mutando posa, linguaggio, vestiario. Una classica storia di ascesa e caduta ambientata nel mondo della moda.

Roy Halston Frowick è stato un celebre fashion designer attivo e fecondo soprattutto durante gli anni ’70. Il suo stile faceva spesso utilizzo di ultrasuede e contribuì a definire l’estetica del decennio, p...