La seconda metà della quarta stagione di The Expanse (qui la nostra recensione degli episodi precedenti) si conclude con un crescendo spettacolare che permette a tutti i protagonisti di essere al centro di eventi importanti e getta le basi per un nuovo capitolo della storia che già si preannuncia da non perdere.

Dopo il disastro naturale che travolge Ilus, gli spettatori assistono ai problemi che devono affrontare i sopravvissuti sul pianeta che devono fare i conti con delle creature dalle conseguenze mortali e il rischio di diventare ciechi, situazione che vede solo Holden (Steven Strait) immune, mentre Amos (Wes Chatham) si ritrova molto in difficoltà e Murtry deve decidere come comportarsi. Naomi (Dominique Tipper) e Alex (Cas Anvar), nel frattempo, cercano di risolvere i problemi tecnici che mettono a rischio la Barbapiccola e Avarsala (Shohreh Aghdashloo) è sempre più in difficoltà, dovendo gestire le sfide rappresentate dalle elezioni e una decisione potenzialmente molto ri...