Accostare il nome di Team Ninja a Final Fantasy ultimamente non ha prodotto nessun tipo di fortunata esperienza: Dissidia Final Fantasy NT, infatti, non è stato un esperimento che ha convinto la critica e il pubblico, nonostante le velleità di Square Enix fossero quelle di inserirsi nel segmento degli eSports con grande prepotenza. E se nel frattempo Team Ninja aveva anche provato a deturpare il brand di Zelda con Hyrule Warriors Legends, l’esperimento Nioh non è sicuramente tra i meglio riusciti, a fronte anche del fatto che il suo sequel è stato un more of the same del primo capitolo, pubblicato tre anni prima. Senza voler continuare a inasprire i toni contro un team di sviluppo che ha comunque dei pregi storici importanti, a partire da Ninja Gaiden fino a Dead or Alive, l’annuncio di Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin ci ha lasciato un po’ basiti. Segno che Square-Enix non ne ha avuto abbastanza di vedere la propria IP più importante nelle mani del tea...