Importante conferma per La Forma dell’Acqua (The Shape of Water) di Guillermo del Toro ieri sera alla cerimonia di premiazione dei Producers Guild of America Awards (assegnata dall’associazione dei produttori americani). Richard Jenkins ha ritirato il premio leggendo un messaggio del regista, che non ha potuto partecipare: “la vita fa in modo di tenerti sotto controllo. E così, mentre voi siete seduti qui stasera, io sono seduto al fianco del letto di mio padre, nella mia città natale in Messico”.

Il film (già Leone d’Oro a Venezia 74) ha ottenuto il premio come miglior film una settimana dopo aver vinto lo stesso riconoscimento ai Critics’ Choice Awards, in vista delle nomination agli Oscar del 23 gennaio. Attenzione però: gli ultimi due vincitori del PGA Award, ovvero La Grande Scommessa e La La Land, non hanno ottenuto l’Oscar come miglior film, soprattutto perché nonostante anche quest’ultimo premio venga assegnato ai produttori viene in realtà votato da tutta l’Academy con il sistema preferenziale. Se da un lato questa vittoria non può influenzare i membri dell’Academy, essendo chiuse le votazioni, dall’altro testimonia la forza del film di Del Toro, che a questo punto diventa si conferma uno dei favoriti alla corsa alla statuetta più importante insieme a Tre Manifesti a Ebbing, Missouri (le cui chances verranno rafforzate se, come previsto, vincerà il premio come miglior cast d’insieme agli Screen Actors Guild Awards questa notte).

Prima edizione della storia con 11 nominati (a causa di un pareggio), i PGA 2018 hanno ricordato Allison Shearmur, produttrice di film come Hunger Games e Rogue One: a Star Wars Story, scomparsa improvvisamente due giorni fa per un cancro ai polmoni.

Il premio come miglior film d’animazione è andato a Coco, favorito al rispettivo Oscar, mentre quello come miglior documentario è andato a Jane, altro favorito. Jordan Peele ha ricevuto lo Stanley Kramer Award, Donna Langley il Milestone Award e Ava DuVernay il Visionary Award. Infine, nel ritirare il David O. Selznick Achievement Award, Charles Roven ha ricordato di aver celebrato il suo bar mitzvah nella stessa sala del Beverly Hilton Hotel decenni prima: “sono letteralmente diventato un uomo qui, su questo palco!”

Premio Darryl F. Zanuck Award per il miglior produttore di un lungometraggio:

  • “The Big Sick” (Producers: Judd Apatow, Barry Mendel)
  • “Call Me By Your Name” (Producers: Peter Spears, Luca Guadagnino, Emilie Georges, Marco Morabito_
  • “Dunkirk” (Producers: Emma Thomas, Christopher Nolan)
  • “Get Out” (Producers: Sean McKittrick & Edward H. Hamm, Jr., Jason Blum, Jordan Peele)
  • “I, Tonya” (Producers: Bryan Unkeless, Steven Rogers, Margot Robbie, Tom Ackerley)
  • “Lady Bird” (Producers: Scott Rudin, Eli Bush, Evelyn O’Neill)
  • “Molly’s Game” (Producers: Mark Gordon, Amy Pascal, Matt Jackson)
  • “The Post” (Producers: Amy Pascal, Steven Spielberg, Kristie Macosko Krieger)
  • “The Shape of Water” (Producers: Guillermo del Toro, J. Miles Dale)
  • “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri” (Producers: Graham Broadbent & Pete Czernin, Martin McDonagh)
  • “Wonder Woman” (Producers: Charles Roven & Richard Suckle, Zack Snyder & Deborah Snyder)

Premio per il miglior produttore di un film d’animazione:

  • “The Boss Baby” (Producer: Ramsey Naito)
  • “Coco” (Producer: Darla K. Anderson)
  • “Despicable Me 3” (Producers: Chris Meledandri, Janet Healy)
  • “Ferdinand” (Producers: Lori Forte, Bruce Anderson)
  • “The Lego Batman Movie” (Producers: Dan Lin, Phil Lord & Christopher Miller)

Premio per il miglior produttore di un documentario:

  • “Chasing Coral” (Producers: Jeff Orlowski, Larissa Rhodes)
  • “City of Ghosts” (Producer: Matthew Heineman)
  • “Cries from Syria” (Producers: Evgeny Afineevsky, Den Tolmor, Aaron I. Butler)
  • “Earth: One Amazing Day” (Producer: Stephen McDonogh)
  • “Jane” (Producers: Brett Morgen, Bryan Burk, Tony Gerber, and James Smith)
  • “Joshua: Teenager vs. Superpower” (Producers: Matthew Torne, Mark Rinehart, and Joe Piscatella)
  • “The Newspaperman: The Life and Times of Ben Bradlee” (Producers: Teddy Kunhardt, George Kunhardt)