Ancora dettagli su Avengers: Endgame e Avengers: Infinity War direttamente dalla rassegna di Comicbook. La maggior parte proviene, come al solito, dal commento audio allegato alle copie digitali e fisiche del film a cui hanno partecipato i fratelli Russo e i due sceneggiatori, ma anche da recenti interviste dei produttori Kevin Feige e Trinh Tran.

Vi proponiamo una ricapitolazione direttamente qui di seguito:

  • Sulla decisione di uccidere Thanos, come raccontato dalla produttrice Trinh Tran: “Ha sconfitto gli Avengers in Infinity War. Cosa si poteva fare di più? Come potevamo mostrare al pubblico qualcosa di nuovo e diverso piuttosto che raccontare di nuovo la stessa storia? E poi volevamo che i nostri eroi tornassero indietro nel tempo perché era un’idea divertente. Perciò pensai: “Ok, è un’idea folle, diranno che sono una matta, ma voglio parlarne”“. Il resto è storia.
  • Sul cammeo di Nick Fury in Infinity War i due sceneggiatori hanno svelato su Backstory Magazine che l’idea iniziale era di far comparire Nick ad una stazione ferroviaria. “Scrivemmo una versione con Nick Fury in mezzo ai treni“. Alla seconda o terza stesura dello script, poi, le cose sono cambiate.

CORRELATO: II film Marvel della Fase 4 (5) che mancano all’appello dopo il Comic-Con di San Diego

  • I registi hanno spiegato che per loro era importante che i cinque anni del salto temporale non venissero cancellati: “Per questo prima che Hulk indossi il Guanto Ton Stark gli dice di far tornare tutti nel presente. ‘Non cancellare ciò che è successo, non voglio perdere mia figlia’“. Durante la lavorazione è stato necessario far afferrare il messaggio al pubblico visto che alle proiezioni di prova gli spettatori erano apparsi confuso: “Ah quindi siamo tornati indietro di cinque anni?“. “No” ha precisato Joe Russo.
  • C’è un momento nel terzo atto in cui Thor chiama a sé Stormbreaker e Mjolnir. La scena ha avuto un certo effetto sul Joe Russo nel corso del commento audio visto che il regista si è lasciato sfuggire un’imprecazione di troppo. “È il trionfo di ciò che non è mai stato raggiunto in Infinity War a causa di Civil War. Ora abbiamo questi due [Captain America e Iron Man] fianco a fianco, pronti ad affrontare Thanos insieme. E Thor ha due armi, ca**o. E una barba intrecciata“.
  • Joe Russo ha descritto l’inquadratura che vediamo qui con Nebula che si infiltra nel sistema del quartier generale degli Avengers attraverso la sua mano come un indizio che si tratti della “Nebula cattiva”. La “Nebula buona”, infatti, aveva praticamente perso la mano per impossessarsi dell’Orb.

Avengers: Endgame è arrivato al cinema il 24 aprile 2019.

CORRELATO:

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.

Fonte