Tutto il mondo ormai conosce il nome di Daisy Ridley, la protagonista della nuova Trilogia di Star Wars. Eppure è la stessa attrice ad aver raccontato di non aver ottenuto nessun nuovo ingaggio da quando ha terminato il suo lavoro con la saga creata da George Lucas.

Daisy Ridley ha raccontato a Entertainment Weekly:

È stato triste finire Star Wars. Quando il film è uscito ho pensato “Oh santo cielo”. È stato un capitolo così importante della mia vita. Ma, chiaramente, nei mesi appena trascorsi non c’è stato molto. Chiaramente adesso è bello tornare al lavoro, ma non avere molto da fare mi ha aiutato a processare questi ultimi cinque anni. L’essere stata obbligata a rallentare è stata una manna a livello mentale perché Star Wars è stata una presenza molto ingombrante nella mia vita.

Stranamente a inizio anno non mi arrivavano proposte. Ho pensato “Wow, nessuno mi vuole ingaggiare!”. Ho fatto audizioni per un sacco di roba a inizio 2020 e non ho ottenuto neanche una parte. Dapprima ho avuto un momento di panico, poi ho pensato che tutto arriverà al momento giusto.

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, gli altri film della saga e le varie serie animate di Star Wars sono disponibili su Disney+, la piattaforma streaming della Disney.

Nel cast del film abbiamo ritrovato Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Billy Dee Williams, Carrie Fisher (grazie a materiale d’archivio) e ovviamente i nuovi protagonisti Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo, Billie Lourd (figlia di Carrie Fisher), Lupita Nyong’o. Nuovi membri del cast sono Naomi Ackie, Keri Russell e Richard E. Grant.

Il lungometraggio è uscito nelle sale cinematografiche lo scorso 18 dicembre e ha incassato, a livello globale, 1.074 milioni di dollari.

Cosa ne pensate dell’aneddoto professionale raccontato da Daisy Ridley? Ditecelo nei commenti!