Il funerale finale di Avengers: Endgame non è mai stato definito tale sul set del cinecomic dei fratelli Russo. Il duo ha preferito definirlo “il matrimonio” per evitare che la notizia di un funerale si spargesse troppo. Della cosa aveva già parlato Sebastian Stan qualche giorno fa e ne ha parlato alcune ore fa Tom Holland da Jimmy Kimmel., oltre ai registi in una recente intervista con EW Radio.

È stato un giorno interessante perché avere tutti quegli attori sul set dal un lato è stato un momento di gioia e celebrazione, dall’altro una situazione difficile vista la scena da girare” ha commentato Anthony. “E poi, quella scena era uno dei più grossi segreti del film perciò dovevamo essere davvero cauti“.

Da qui la decisione di definirlo “il matrimonio” sui programmi della giornata di riprese per tutta la durata della produzione. “Nessuno ha mai usato la parola funerale, è sempre stato un matrimonio“.

Questo per evitare possibili spoiler, come spiegato da Joe:

Il 90% degli attori presenti non aveva idea di cosa stesse facendo. Pensavano di essere a un matrimonio, così abbiamo dovuto spiegargli: “Ecco cosa succede nella storia…”, perché ripeto, vogliamo solo proteggere informazioni. Se le persone non hanno quelle informazioni è molto più facile non lasciarsele sfuggire per sbaglio.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Avengers: Endgame è al cinema dal 24 aprile.

LEGGI ANCHE

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.

Fonte

Consigliati dalla redazione