La Universal è stata la prima major di Hollywood ad affrontare la crisi del Coronavirus accorciando le finestre distributive e annunciando il lancio on demand di film come L’Uomo Invisibile, The Hunt ed Emma (la cui vita in sala è stata frenata dalla chiusura dei cinema) e l’uscita direttamente on demand di Trolls World Tour il 10 aprile. Ora Amazon Prime Video, negli Stati Uniti, ha svelato una sezione appositamente per i noleggi dei film che non sono usciti in sala.

Si tratta di Prime Video Cinema: al momento sono presenti i tre film Universal, insieme a Onward – Oltre la magia della Disney (che ad aprile lo renderà disponibile su Disney+). È possibile che, con il protrarsi delle chiusure dei cinema, nelle prossime settimane si aggiungano ulteriori titoli.

In Italia due giorni fa è stato distribuito, in direct-to-VOD, Emma, che è disponibile sulla piattaforma CHILI. Nel nostro paese, così come in Francia, l’opzione acquisto o noleggio on demand su Prime Video non è disponibile.

Ricordiamo che finora L’Uomo Invisibile ha incassato quasi 65 milioni di dollari negli USA e 123 milioni di dollari in tutto il mondo. The Hunt è stato invece colpito molto più duramente dalla chiusura dei cinema, riuscendo a incassare solo 5.8 milioni di dollari negli USA e 6.5 in tutto il mondo (peraltro la sua uscita era stata rinviata di diversi mesi). Emma, invece, ha incassato 10 milioni di dollari negli USA e 25.1 milioni in tutto il mondo.

Intanto è di oggi la notizia che oltre a Netflix e Youtube anche Prime Video ha deciso di aderire alle richieste dell’Unione Europea di abbassare il carico sulla banda della rete, e di conseguenza abbasserà la qualità dello streaming per pesare meno.

Fonte: ScreenRant