A Classic Horror Story di Roberto De Feo e Paolo Strippoli è approdato su Netflix la scorsa settimana e, per promuoverne l’arrivo, il colosso dello streaming ha condiviso un video su YouTube che testimonia quanto accaduto, in questi giorni, a Milano. Piazza 24 Maggio è la location scelta per ospitare un’installazione interattiva di A Classic Horror Story impiegata per dare vita a delle divertenti – per noi che le guardiamo, meno per chi le ha subite – candid camera.

Potete ammirare il video nella parte superiore di questa pagina!

Protagonisti della pellicola sono Matilda Lutz, Francesco Russo, Peppino Mazzotta, Yulia Sobol, Will Merrick, Alida Baldari Calabria, Cristina Donadio. Insieme, i loro personaggi si ritrovano coinvolti in un mistero terrificante, come spiega la sinossi appena diffusa da Netflix:

Cinque carpooler viaggiano a bordo di un camper per raggiungere una destinazione comune. Cala la notte e per evitare la carcassa di un animale si schiantano contro un albero. Quando riprendono i sensi si ritrovano in mezzo al nulla. La strada che stavano percorrendo è scomparsa; ora c’è solo un bosco fitto e impenetrabile e una casa di legno in mezzo ad una radura. Scopriranno presto che è la dimora di un culto innominabile. Come sono arrivati lì? Cosa è successo veramente dopo l’incidente? Chi sono le creature mascherate raffigurate sui dipinti nella casa? Potranno fidarsi l’uno dell’altro per cercare di uscire dall’incubo in cui sono rimasti intrappolati?

Girato in Puglia e a Roma e prodotto da Colorado film, A Classic Horror Story è “una classica storia dell’orrore”, come suggerisce il titolo: un omaggio alla tradizione di genere italiana che, partendo da riferimenti classici, arriva a creare qualcosa di completamente nuovo.