Prime Video Italia presenta il suo 2022/2023 a partire da LOL, Celebrity Hunted e Dinner Club

amazon prime video

Insieme al restyling dell’interfaccia che sta arrivando sugli account Prime Video di tutto il mondo, il team italiano ha annunciato le novità per la stagione 2022/2023 con LOL in testa.

Dal punto di vista dei contenuti scripted non ci sono state troppe sorprese, gli annunci maggiori riguardavano la messa in onda di serie o film già svelati in passato come. Gli unici annunci inediti a questo riguardo e di cui è stato possibile vedere qualcosa sono stati quelli di Sono Lillo, serie tv con protagonista Lillo fatta un po’ sulla stregua di Vita da Carlo, perché il protagonista è una versione finzionale di Lillo stesso alle prese con il desiderio di non essere più identificato con il suo tormentone comico, Posaman (più avanti Prime Video ospiterà anche il nuovo film di Lillo E Greg Mai Dire Kung fu – Grosso guaio all’Esquilino); e poi della serie tv dei Me contro Te, sempre diretta da Gianluca Leuzzi. Annunciati senza poter vedere nulla sono stati anche i film Ipersonnia (ambientato nel futuro con Stefano Accorsi), Improvvisamente Natale (di Francesco Patierno con Diego Abatantuono) e il nuovo di Maccio Capatonda

Sono stati quindi i contenuti Unscripted i protagonisti più ingombranti. A guidare un’offerta che per molti versi continua, prosegue e se non proprio raddoppia i programmi di successo già visti ci sono due documentari: uno su Mahmood intitolato Ja ti la Crediasa Crasa (dopo quelli su Tiziano Ferro e Laura Pausini delle scorse stagioni), che affronta un anno nella sua vita; l’altro sugli anni italiani di Kobe Bryant. E poi direttamente da LOL Frank Matano ha creato un suo programma, intitolato Prova Prova Sa Sa, che riprende gli show americani con i quali è cresciuto, basati sull’improvvisazione: quattro comici in scena, non sanno che succede e devono improvvisare. I quattro in questione saranno Edoardo Ferrario, Maccio Capatonda, Aurora Leone e Maria De Biase. Ovviamente non potrà mancare una terza stagione di LOL, della quale non è stato rivelato niente, ma che sarà anticipata da uno special natalizio, il LOL Xmas Special (con in gara Mara Maionchi, Pintus, Michela Giraud, Maria Di Biase, Frank Matano, Il Mago Forest e Lillo), sempre guidato da Fedez e della durata di un film.

Gli special sono un po’ la vera novità (forse anche per adeguarsi al lavoro molto buono che fa Netflix sulla stand up comedy), arriveranno infatti anche degli quelli comici di Adriano Pintus, Maurizio Lastrico, Francesco Cicchella, Alessandro Siani, Enrico Brignano e uno di Lillo e Greg realizzato con il meglio delle loro gag e dei loro sketch elaborati in una vita di spettacoli teatrali.

Torneranno come annunciato i programmi di maggiore successo delle passate stagioni. Ci sarà una terza stagione di Celebrity Hunted (con coppie: Marco D’Amore e Salvatore Esposito, Ciro Priello e Fabio Balsamo, Luca Argentero e Cristina Marino, Katia Follesa, Rkomi e Irama) a partire da Firenze. Ci sarà una seconda stagione di Dinner Club nella quale torneranno Sabrina Ferilli e Luciana Littizzetto e ci saranno Marco Giallini, Luca Zingaretti, Antonio Albanese e Paola Cortellesi.

Sul lato delle serie tv finalmente vedremo due progetti annunciati già l’anno scorso, cioè The Bad Guy, serie Indigo diretta da Stasi e Fontana e scritta da Ludovica Rampoldi e Davide Serino, con protagonista Luigi Lo Cascio ex combattente della mafia che decide di farsi passare per boss e esplora il lato affascinante del male, e poi Everybody Love Diamonds, prodotta da Wildside, serie di rapina sul grandissimo furto di diamanti avvenuto nel 2003 ad Anversa (il bottino più ricco di sempre) con Kim Rossi Stuart, Gianmarco Tognazzi e Anna Foglietta (e anche Malcolm McDowell e Rupert Everett in parti minori), diretta da Gianluca Maria Tavarelli e scritta da Michele Astori, Stefano Bises, Giulio Carrieri e Bernardo Pellegrini.

Di queste due produzioni sono stati mostrati dei trailer e se per la prima sembra di capire che il tono è vicino a quello di Bang Bang Baby, almeno per capacità di mescolare qualcosa di molto serio con uno scenario al limite del grottesco, per la seconda l’impressione (dal trailer) è stata invece di una produzione molto più classica italiana nonostante un genere, la rapina, per noi poco classico.

E infine ci sarà Prisma, serie di Ludovico Bessegato (già regista di SKAM Italia) scritta da Alice Urciolo, centrata su ragazzi e come ha detto Nicole Morganti (Head of Italian Originals) centrata su “identità di genere, diversity, inclusion ed equity”.

Le serie imperdibili

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.