È Deadline ad accendere un ulteriore barlume di speranza nei fan di Guardiani della Galassia circa il destino di James Gunn.

Eravamo rimasti che la Disney sta trattando con il regista (che attualmente sarebbe “sommerso” da richieste di altri studios, in particolare la Warner Bros.) per svincolarlo dal contratto dopo le polemiche di qualche settimane fa legate a suoi tweet risalenti a prima che lavorasse per la major. Nel report si citava però la possibilità che, in realtà, si trovasse un modo per coinvolgerlo ugualmente in Guardiani della Galassia Vol. 3 oppure in un altro film Marvel.

Ora Deadline svela che secondo alcune “fonti” il team dei Marvel Studios starebbe facendo pressioni sulla Disney per trovare un compromesso proprio in questo senso, “salvando” il franchise da un incubo fatto di ritardi nella produzione del film e da eventuali boicottaggi da parte dei fan più accaniti (che si stanno già facendo sentire: la petizione ha superato le 370mila firme). Non sarebbe in corso alcuno scontro, ma semplici discussioni alla luce soprattutto dell’esplicita protesta da parte del cast, che qualche giorno fa ha pubblicato una lettera aperta a sostegno di Gunn. Una soluzione “pacifica” è auspicabile per tutti, dopotutto stiamo parlando di un franchise che nel corso di due film ha generato 1.6 miliardi di dollari: lo script del terzo episodio è pronto e le riprese erano già in via di programmazione.

Ancora una volta vi ripetiamo che la situazione è molto fluida: continueremo ad aggiornarvi.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!