Attenzione! La notizia che segue contiene pesanti spoiler su Avengers: Endgame!


L’articolo del NY Times di cui vi abbiamo parlato oggi a più riprese si sta rivelando sempre più interessante. Nel nuovo estratto che vi proponiamo a seguire gli sceneggiatori di Avengers: Endgame Christopher Markus e Stephen McFeely parlano della decisione di far viaggiare i Vendicatori indietro nel tempo e della logica che c’è dietro, diversa rispetto a quella narrata da film come Ritorno al Futuro (film tra l’altro menzionato in una scena).

 

Da dove è partita l’idea di una storia sui viaggi nel tempo? 
McFEELY Kevin [Feige] disse che avrebbe voluto utilizzare la Gemma del Tempo o il tempo come elemento. Passammo così alcune settimane a capire quale potesse essere la cosa più stravagante da fare senza rovinare il film.
MARKUS Eravamo tutti lì seduti a pensare: “Ma davvero gireremo un viaggio nel tempo?”. Poi ci siamo resi conto, guardando ai personaggi disponibili, che non avevamo ancora sfruttato Ant-Man. E c’era già, tra le teorie dei fan sul Regno Quantico, un aspetto legato al tempo nell’UCM, perciò avevamo a disposizione quella possibilità con un personaggio che non avevamo ancora usato. Avevamo una scappatoia senza il bisogno di imbrogliare.

Nel vostro film è fondamentale l’idea che cambiare il passato non altera il presente. Come siete arrivati a questa soluzione? 
MARKUS: Abbiamo fatto ricerche su molte storie sui viaggi nel tempo e ci siamo resi conto che il tempo non funziona in quel modo.
McFEELY È stata anche una necessità. Se hai sei MacGuffin e ogni volta che torni indietro, qualcosa cambia, ti ritrovi un casinò di Biff all’ennesima potenza. Non potevamo agire in quel modo. Abbiamo chiesto la consulenza di alcuni fisici – più di uno – che ci hanno detto, essenzialmente, “Ritorno al Futuro è sbagliato”.
MARKUS Ci hanno detto praticamente quello che Hulk dice in una scena del film, ovvero che se vai nel passato, il presente diventa il tuo passato mentre il passato diventa il tuo futuro. Non c’è motivo quindi perché debba cambiare.

 

Avengers: Endgame è al cinema dal 24 aprile.

LEGGI ANCHE

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.

Consigliati dalla redazione