Parasite di Bong Joon-ho è entrato oggi nella storia del cinema: è il primo film della Corea del Sud a ottenere la nomination all’Oscar come miglior film. Non solo: ha ottenuto un totale di ben sei nomination: oltre a quella come miglior film internazionale (l’ex miglior film straniero), anche quella come miglior regista (un’altra prima volta per un film della Corea del Sud), miglior montaggio, migliori scenografie e miglior sceneggiatura originale.

Non è il primo grande traguardo segnato dalla commedia nera: è stata anche la prima pellicola sudcoreana a ottenere la Palma d’Oro a Cannes.

A portare Parasite negli Stati Uniti è stato il distributore indipendente Neon: grazie al passaparola ha raccolto 23 milioni di dollari, il miglior risultato del 2019 per un film straniero. Attualmente la pellicola ha raggiunto i 130 milioni di dollari in tutto il mondo.

Nella sua recensione da Cannes, il nostro Gabriele Niola spiega:

Ricchi e poveri nella Corea di oggi sono come ricchi e poveri nel medioevo, Parasite lo si potrebbe tranquillamente ambientare 1000 anni fa senza toccare quasi nulla. Storia di inganni e servi astuti, di raggiri scaltri e nere conseguenze per quelli che sembrano essere i più furbi. Parte come una commedia sofisticata, tutta trovate geniali (la casa in cui vive la famiglia povera, la professionalità con cui scroccano il wifi all’inizio), prosegue come un thriller e finisce come una tragedia greca. – leggi tutta la recensione

Vi ricordiamo che da poco è stato annunciato un remake americano di Parasite sotto forma di miniserie per la HBO.

La Corea del Sud, quest’anno, è rappresentata anche dal corto documentaristico In the Absence.

 

CORRELATI

Le nomination agli Oscar

Le nomination ai principali premi della guild:

La votazione finale per gli Oscar inizierà il 30 gennaio e proseguirà fino al 4 febbraio. La 92esima edizione degli Academy Awards si terrà il 9 febbraio.

Trovate tutte le notizie sugli Oscar nella nostra pagina speciale.

Potete commentare qui sotto o sul forum.